Cicle Gaudì: domani film in catalano

Prosegue con “Les distances” la rassegna cinematografica nella sala Miramare

ALGHERO. Prosegue El Cicle Gaudí a l’Alguer, l’iniziativa nata grazie a un progetto di cooperazione culturale tra l’Acadèmia del Cinema Català, la Generalitat de Catalunya, la Società Umanitaria di Alghero e la Plataforma per la Llengua, e patrocinata dall’amministrazione comunale e dalla Fondazione Alghero.

Iniziativa che ha permesso alla città di inserirsi nel circuito del Cicle Gaudí che coinvolge più di 50 sale cinematografiche, presenti nei comuni in cui si parla la lingua catalana, e che propone una selezione dei film vincitori dell’omonimo Premio, il più prestigioso riconoscimento cinematografico catalano, assegnato dalla stessa Acadèmia ai miglior film, autori e tecnici del settore.

Domani alle 19 al Cinema Miramare, il secondo film in programma: Les distàncies della regista Elena Trapé, alla seconda prova nel lungometraggio di finzione. Una delicata riflessione sulle contraddizioni dei rapporti umani, e su quanto e come il tempo, le aspettative e la distanza possano cambiare le cose. Il film, oltre al Premio Gaudí 2019 per il miglior film in lingua catalana, ha vinto il Biznaga d’Oro per il miglior film e due Biznaga d’Argento per la miglior regia e la miglior attrice al Málaga Film Festival 2018.

Sarà ospite della serata Miguel Ibáñez Monroy, uno degli sceneggiatori del film. Formatosi presso la Escac di Barcellona e specializzatosi nell’adattamento cinematografico, Ibáñez Monroy è autore di numerose serie e programmi televisivi. Il film sarà proiettato in lingua originale con i sottotitoli in italiano. Il costo dell’ingresso è di 2 euro.

Traduzioni dei comunicati stampa e interpretazione simultanea a cura dell’Ofici Lingüistic de l’Alguer.

Il ciclo proseguirà nel 2020, con gli appuntamenti del 15 gennaio e del 5 febbraio, sempre alle 19 al Cinema Miramare di Alghero, che vedranno due debutti cinematografi: quello di Sergi Portabella con Jean François i el sentit de la vita e quello di Laura Jou con La vida sense la Sara Amat.



WsStaticBoxes WsStaticBoxes