Alghero, abusi ripetuti su una minorenne: arrestato

La giovane ha deciso, dopo un lungo periodo di silenzio dovuto alla paura, di denunciare l'uomo

ALGHERO. Nel pomeriggio di ieri 5 dicembre, i Carabinieri della Stazione di Alghero, a conclusione di una scrupolosa ed ininterrotta attività investigativa avviata attivando anche le procedure del Codice Rosso, hanno eseguito una ordinanza di misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti di un uomo, poiché ritenuto responsabile del reato di atti sessuali su una minorenne, violenza sessuale e minaccia, commessi anni addietro nei confronti di una giovane donna minorenne della provincia di Sassari.

L’arrestato all'epoca avrebbe, infatti, approfittato della minore età della vittima, costringendola a subire ripetuti e diversi rapporti sessuali anche in località isolate. L’uomo avrebbe anche minacciato di morte la ragazza in modo da poter restare impunito. L’ordinanza di custodia spiccata dal GIP del Tribunale di Sassari, è la sintesi degli approfondimenti investigativi effettuati dai Carabinieri della Riviera del Corallo in merito alla querela sporta, lo scorso novembre dalla giovane, oggi adulta.

Le violenze e le pressioni psicologiche subite sarebbero dunque alla base degli anni trascorsi nel silenzio: uno stato d’animo vittima del timore di essere denigrata, non creduta o persino uccisa. A vincere tali paure il coraggio della giovane la quale, affidandosi all’Arma dei Carabinieri, ha finalmente deciso di raccontare la propria storia.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes