Alghero, per la piscina di Maria Pia già pronti 250mila euro

Firmato il contratto con l’impresa che renderà funzionale la vasca scoperta L’assessore Peru: «I tempi di esecuzione dei lavori sono stabiliti in tre mesi»

ALGHERO. Mentre prosegue l’iter che ha portato il Comune a risolvere il contratto con l’impresa appaltatrice dei lavori di realizzazione delle nuova piscina coperta, a Maria Pia si continua il percorso parallelo per la sistemazione della vecchia piscina scoperta. L’intervento è di 250mila euro. Nei giorni scorsi è stato firmato il contratto con l’impresa aggiudicataria delle opere, la Baas srl di Sassari, che dovrà eseguire i lavori di ristrutturazione e adeguamento della piscina. Gli interventi essenziali previsti hanno l’obiettivo di renderla funzionante. Priorità delle opere per arginare le perdite d’acqua della vasca, con smontaggio completo di tutti i rivestimenti e impermeabilizzazione delle pareti e del fondo. Si è evidenziato infatti, nel corso degli anni un forte degrado diffuso della struttura in calcestruzzo. Lavori anche al piano terra della struttura: spogliatoi da rendere più funzionali per l’attività sportiva secondo la rielaborazione del Coni che prevede il non utilizzo contemporaneo delle piscine coperta e scoperta. E lavori pure nei servizi igienici, nei locali di primo soccorso per gli atleti e negli spogliatoi dedicati agli arbitri.

Gli interventi previsti riguardano anche la manutenzione straordinaria per l’adeguamento della centrale termica. Cosa che renderà perfettamente fruibile la piscina scoperta. «Vogliamo ripristinare la struttura – dice il sindaco Mario Conoci –, investiamo per ristrutturare l’impianto, che sarà molto importante per affiancare le attività a quelle che potrà offrire la nuova piscina coperta. A questo proposito, dopo la scelta di evitare una china che avrebbe portato a situazioni irrimediabili, risolvendo il contratto con l’impresa inadempiente per ultimare i lavori più in fretta possibile – conclude il primo cittadino Mario Conoci – stiamo lavorando per arrivare a chiudere l’iter per ripartire».

La tribuna scoperta, a servizio della piscina outdoor, ha la capacità di circa 400 posti a sedere, anche questa oggetto di ristrutturazione. «I tempi di esecuzione dei lavori, dal momento dell’avvio del cantiere, sono stabiliti in circa tre mesi – spiega l’assessore comunale alle Opere pubbliche e alle Manutenzioni Antonello Peru – e sarà nostra cura vigilare sull’andamento dell’appalto. L’Amministrazione ha la necessità di portare a termine i lavori nei tempi previsti compatibilmente con le variabili congrue delle tempistiche delle opere pubbliche».

La piscina scoperta è costituita da una vasca dalle dimensioni pari a 25x33 metri e profondità 1.80 metri. L’opera fu “ripescata” nel 2004 dopo anni di abbandono con un investimento di 1.604.000 euro. Nel giugno 2004 fu aperto il cantiere e, dopo circa due anni, l’inaugurazione.



WsStaticBoxes WsStaticBoxes