Cimitero degradato: al via il lifting

Interventi per 420mila euro sui loculi pieni di lesioni e infiltrazioni

ALGHERO. Interventi di ripristino quanto mai attesi in alcune parti del cimitero: lo stato di deterioramento ha reso negli anni molto problematica la frequentazione dei visitatori. Sono due gli ambiti dei lavori previsti nel cimitero e inclusi nella procedura negoziata conclusa in questi giorni dall’assessorato ai Lavori pubblici. Il progetto che l’impresa Lumen Srl di Sassari, aggiudicataria, metterà in atto con un investimento di 420mila euro con fondi di bilancio, si prefigge di mettere fine ai disagi nelle parti di loculi coperti realizzate negli anni 80 ed a fine anni 90. La parte più degradata è quella realizzata negli anni ottanta, nella quale si dovrà finalmente riordinare il sistema di raccolta delle acque è così risolvere il problema delle infiltrazioni. Problemi strutturali, lesioni da risanare, impermeabilizzazioni, sono le opere previste e non più rimandabili al fine di evitare l’aggravarsi delle condizioni.

L’altra parte delle opere riguarda le “palazzine” dei loculi realizzate con un progetto che prevedeva, oltre ai cinque piani sovrapposti dei loculi, anche una soluzione inefficace di convogliamento delle acque della copertura. Anche in questo caso, le infiltrazioni hanno creato diversi problemi che spesso hanno causato l’impraticabilità dell’accesso. «Le opere ci consentiranno di mettere fine ad un disagio che ha reso difficile lo svolgimento delle visite a tanti cittadini; un problema molto sentito da parte di una grossa fetta di cittadini che più volte hanno esposto lamentele al riguardo a cui ora finalmente verrà posto rimedio», spiega così l’assessore alle Opere pubbliche Antonello Peru.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes