«Erbacce, incuria e spazzatura sotto i tamerici di via Lido»

ALGHERO. «Siamo un gruppo di persone che vivono in via Lido e frequentano la spiaggia a fianco al Rafel, dove c’è un piccolo tratto libero accessibile a tutti e che ospita uno spazio di verde con...

ALGHERO. «Siamo un gruppo di persone che vivono in via Lido e frequentano la spiaggia a fianco al Rafel, dove c’è un piccolo tratto libero accessibile a tutti e che ospita uno spazio di verde con tamerici che alla loro ombra, nelle giornate più calde e assolate, offrono un piacevole riparo. Purtroppo a causa dell'incuria e dell'indifferenza degli addetti alla pulizia della spiaggia, questa oasi è diventata un ricettacolo di sterpaglie con rifiuti di ogni genere, indecoroso e anche pericoloso». È la segnalazione inviata da un gruppo di residenti (Anna Maria Negro, Lucia Casiddu, Nello Fagni, Maria Carla Fois, Margherita Congiu, Caterina Piras, Giovanna Piras, Maddalena Camboni, Dino Forte, Speranza Carboni, Milena Zappareddu, Giovanna Dore, Gavino Piras, Stefano Piras, Salvatore Rassu, Elisabetta Scanu, Ottavio Secchi, Filomena Masala, Luciana Cossiga, Rosanna Manchia) alla Nuova Sardegna, i quali attraverso il nostro giornale sollecitano l’intervento del Comune: «Altrimenti siamo decisi a chiamare qualcuno e provvedere noi stessi alla ripulitura di questo angolo di verde per trasformarlo in un piccolo giardino di cui potremmo tutti piacevolmente usufruire» concludono.



WsStaticBoxes WsStaticBoxes