«In città ormai regna l’abusivismo»

Lettera a Conoci: l’attività di somministrazione è fuori controllo

ALGHERO. Abusivismo incontrollato nella somministrazione di bevande e alimenti nelle zone più frequentate della città e mancato coinvolgimento nella programmazione estiva da parte dell'assessore allo Sviluppo economico Giorgia Vaccaro.

A intervenire sull'argomento sono il presidente territoriale della Confcommercio Massimo Cadeddu e il coordinatore cittadino Fipe Alessandro Pesapane che ieri hanno inviato una nota congiunta al sindaco Mario Conoci. «Crediamo opportuno esprimerle il più profondo rammarico per la situazione che si è venuta a creare nella nostra città, peraltro in un momento particolarmente delicato per il comparto della somministrazione che Confcommercio non ha mai smesso di rappresentare a tutti i livelli. Infatti nel lamentare la mancata convocazione da parte del nostro assessorato di riferimento per discutere della possibile programmazione per l'estate – prosegue la nota di Cadeddu e Pesapane – constatiamo che, nelle aree più pregiate della città, si svolgono attività di somministrazione su aree pubbliche (nella quasi totalità non autorizzate) che nella migliore delle ipotesi vanno a solo vantaggio di chi le organizza. Non è questo che Confcommercio si aspettava in un momento di “ripresa” nel quale sarebbe stato opportuno oltre che auspicabile il coinvolgimento degli operatori che finora hanno sofferto in silenzio e con grande dignità».

La nota si chiude con richiesta di «immediati controlli e la convocazione urgente di un incontro». (n.n.)



WsStaticBoxes WsStaticBoxes