Lavori al via per la Scuola del nuovo Millennio

Giovedì prossimo sarà consegnato all’impresa Gecos il cantiere di via Tarragona Con 3 milioni 750mila euro saranno realizzate aule moderne e un auditorium 

ALGHERO. Al via i lavori per la “Scuola del nuovo Millennio” con riqualificazione del complesso scolastico delle medie di via Tarragona e realizzazione di un auditorium. Giovedì prossimo sarà consegnato il cantiere di un opera molto importante che rientra nel progetto Iscol@ con un investimento di ben 3 milioni 750mila euro.

Si è così definitivamente sbloccato il procedimento che ha visto il percorso, iniziato nel 2018, rallentare a causa delle inadempienze contrattuali da parte dell'impresa aggiudicataria delle opere e la conseguente risoluzione del contratto disposta dall'amministrazione comunale. I lavori sono stati così affidati all'impresa risultata seconda classificata alla gara d'appalto: la Gecos Srl, con sede ad Andria.

Le opere previste dal progetto pilota del programma regionale di investimento nell’edilizia scolastica Iscol@ riguardano la riqualificazione nelle scuole medie di via Tarragona con aule didattiche all'avanguardia, con la costruzione di un moderno e funzionale auditorium per sostenere la vocazione musicale che in questi anni l’istituto comprensivo ha sviluppato con ottimi risultati.

Il sindaco Mario Conoci, che con l'assessore alle Opere pubbliche Antonello Peru ha seguito il delicato iter denso di difficoltà verificatesi nell’ambito del procedimento, sottolinea anche l’apertura di tanti altri cantieri: «Un fatto molto positivo – afferma Conoci – che accompagna e sostiene la ripartenza e gli sforzi che stiamo compiendo per rilanciare il settore nel dopo emergenza. Abbiamo dovuto superare tutte le difficoltà, con impegno e costanza, e ora si procede con celerità per mettere in atto importanti investimenti».

Dopo la consegna del cantiere avvenuta nell'ottobre 2020, infatti, l'impresa aggiudicataria, la stessa impresa che vinse l'appalto per la piscina comunale coperta e alla quale, nell'agosto 2020, è stato risolto il contratto per inadempienze, ha registrato gravi ritardi, non avendo mai iniziato l'esecuzione dei lavori. Il pugno duro dell'amministrazione comunale è stato dunque finalizzato ad arrivare alla fase dell'aggiudicazione alla seconda classificata.

L’intervento è inserito nel più ampio piano straordinario di edilizia scolastica Iscol@, che ha compreso importanti investimenti in tutte le scuole di primo e secondo grado e la riqualificazione degli istituti superiori. Sicurezza e modernizzazione sono gli obbiettivi principali del progetto che vuole rendere sicura e accogliente la scuola, che sarà anche aperta alla comunità con attività extra scolastiche di formazione oltre che culturali.



WsStaticBoxes WsStaticBoxes