Cumuli di immondizia a due passi dal lungomare

Partita la bonifica in via Toda e via Barraccu. L’assessore Montis: «Uno spettacolo indecoroso»

ALGHERO . Al via la bonifica in via Toda e nella zona di via Barraccu dove cumuli di spazzatura hanno raggiunto livelli allarmanti. Se in via Toda (tra l'Hotel Carlos V e la caserma della Polizia di Stato) la spazzatura e detriti da lavori edili sono stati già rimossi, restituendo una vista mozzafiato sulla rada algherese e su Capo Caccia, altrettanto non si può dire su via Barraccu dove era già iniziata l'opera di bonifica.

Durante i lavori, gli operai hanno scoperto che nella zona, in tutti questi anni, è stato sotterrato di tutto. «Una vergogna che evidenzia ancora una volta il grado di inciviltà umana - ha detto l'assessore all'ambiente Andrea Montis - una enorme discarica accumulata in tanti anni che ha sfregiato la zona tra l'indifferenza generale. Abbiamo iniziato a rimuovere e a portar via tutto: nascosti tra le macerie anche vecchie auto, pneumatici, materiale plastico e da costruzione, tubi dell'idrico e altro ancora, in piena città. Ora - evidenzia Montis - sarà necessaria un altra caratterizzazione e ulteriori risorse integrative, a danno di tutti. Ma va fatto, a prescindere, per restituire l uso pubblico e decoro anche a quelle zone della città». Per l'opera di bonifica di via Toda e della zona di via Barraccu il comune aveva destinato una cifra vicina ai 30mila euro, ora, occorre integrare con ulteriori 20mila euro se tutto andrà bene. Restando in tema di raccolta rifiuti, qualche cittadino, si è lamentato che il ritiro del vetro viene fatto troppo presto la mattina. Sull'argomento l'assessore Montis ha risposto che da questo mese di ottobre, con la diminuzione dell'umido commerciale, gli operai non possono stare fermi. Entrano in servizio alle 6 del mattino e quello che l'amministrazione ha chiesto alla ditta che si occupa della raccolta, è di ruotare le zone così da non iniziare presto sempre dalle stesse. (n.n.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes