La Nuova Sardegna

Cagliari

Coltivavano marijuana in un locale accanto all’albergo in cui lavorano

Coltivavano marijuana in un locale accanto all’albergo in cui lavorano

I carabinieri hanno arrestato i custodi di una struttura ricettiva di Sant’Anna Arresi - FOTO

29 maggio 2014
1 MINUTI DI LETTURA





SANT’ANNA ARRESI. Avevano allestito una serra capace si ospitare circa 2mila piante di cannabis indica e la produzione di marijuana in un locale vicino al garage della struttura alberghiera di Sant’Anna Arresi (Sulcis-Iglesiente) in cui lavoravano come operai e guardiani. Mauro Corona, cagliaritano di 40 anni, e Thomas Loi, di 26, sono stati arrestati dai dai carabinieri con l’accusa di coltivazione e detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

I carabinieri della compagnia di Carbonia, che hanno scoperto la coltivazione, hanno sequestrato 28 piantine in vaso, alte fra i 16 e i 47 centimetri, e un chilo e mezzo di marijuana già essiccata e pronta per lo spaccio.

Secondo i primi accertamenti, la proprietà della struttura alberghiera, chiusa per le manutenzioni annuali, non era a conoscenza di quanto accadeva nel locale adibito a serra, che è stato comunque sequestrato.

I due operai arrestati hanno trascorso la notte nelle camere di sicurezza della caserma di Carbonia in attesa del processo per direttissima previsto per stamane.

In Primo Piano
Il soccorso

Giovane amazzone cade da cavallo alla processione di Beata Maria Gabriella a Nuoro: è grave

Le nostre iniziative