Nel bosco con un fucile clandestino, arrestato

Il fucile con la matricola abrasa sequestrato dai carabinieri e in alto a sinistra Gianni Musiu

Guai per un allevatore di 46 anni sorpreso dai carabinieri di Dolianova in campagna per una battuta antibracconaggio

SAN NICOLO' GERREI. Gianni Musiu, un allevatore di 46 anni, è stato arrestato dai carabinieri del nucleo radiomobile di Dolianova, coadiuvati dai colleghi della stazione di San Nicolò Gerrei, per detenzione di arma clandestina e detenzione abusiva di munizioni.

I militari, guidati dai marescialli Marco Corrias e Valerio Marini, mentre stavano effettuando nelle campagne del paese del Gerrei, in località “ Seddasa de Marrada “ un servizio a fini preventivi per contrastare la caccia di frodo, disposto dal capitano Gabriele Porta, comandante della compagnia di Dolianova, hanno individuato, in una zona boscosa, l’allevatore che è stato trovato in possesso di un fucile “ Franchi “ calibro 12 con il numero di matricola cancellato e di alcune cartucce a pallettoni.

Gianni Musiu al termine delle formalità di rito, così come disposto dal magistrato di turno, Maria Virginia Boi, è stato tradotto nel carcere mandamentale di Uta a disposizione dell’autorità giudiziaria. I carabinieri hanno avviato le indagini per appurare la provenienza dell’arma clandestina e per verificare se sia stata utilizzata in qualche azione criminosa.

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes