La Nuova Sardegna

Cagliari

Scoperti 12 lavoratori in nero nelle campagne di Isili, Gergei, Serri e Villanova Tulo

Scoperti 12 lavoratori in nero nelle campagne di Isili, Gergei, Serri e Villanova Tulo

I carabinieri hanno comminato sanzioni per 50mila euro a due aziende agricole

09 settembre 2015
1 MINUTI DI LETTURA





ISILI. Dodici lavoratori in nero, la metà dei quali di origine romena, in possesso del regolare permesso di soggiorno,sono stati scoperti questa mattina dai carabinieri della stazione di Isili, coadiuvati dai colleghi del nucleo ispettorato del lavoro di Nuoro e dal personale della direzione territoriale del lavoro di Nuoro, in tre aziende agricole, ubicate nelle campagne di Isili, Gergei, Serri e Villanova Tulo, nel corso di una serie di accertamenti ispettivi in materia di lavoro e legislazione sociale.

Sono state complessivamente controllate cinque aziende, delle quali solo due sono risultate regolari. Al termine del controllo sono state elevate sanzioni amministrative per un importo complessivo superiore a 50 mila euro. Sono stati inoltre recuperati contributi previdenziali ed assistenziali per circa 6 mila euro. I lavoratori in nero, individuati sul posto di lavoro, sono stati immediatamente regolarizzati dalle ditte interessate.

"I controlli sono stati effettuati - sottolinea il capitano Paolo Bonetti, comandante della compagnia di Isili - su input del comando regionale e provinciale, con l’obiettivo di contrastare la piaga del fenomeno del lavoro nero e di accertare eventuali fenomeni connessi al caporalato e allo sfruttamento di persone di origine extracomunitaria, immigrati clandestini e minori. I controlli di monitoraggio proseguiranno anche nei prossimi giorni". (gian carlo bulla)

In Primo Piano
L’isola a secco

Dramma siccità, a Budoni «caccia alle streghe» verso chi usa l'acqua

di Paolo Ardovino
Le nostre iniziative