Cagliari, multe salate nella movida e nei mercati per il mancato uso delle mascherine

Stretta della polizia locale con sanzioni da 400 euro

CAGLIARI. Senza mascherine in una situazione di assembramento senza le prescritte distanze, due giovani sono stati multati di 400 euro ciascuno. Stretta della Polizia Locale sui controlli nei quartieri della "movida" per il rispetto delle ordinanze sulla vendita di alcolici per asporto, sul disturbo della quiete pubblica, sulle occupazioni del suolo pubblico e sulle misure di contrasto alla diffusione del coronavirus previste dalle disposizioni governative e regionali. Nella passeggiata del viale Buoncammino i controlli hanno portato a verificare che un esercente la somministrazione di alimenti e bevande non aveva esposto i prezzi dei vari prodotti: per lui un verbale di accertamento di violazione pari a 600 euro. Ma non solo: senza alcun titolo e autorizzazione diffondeva musica con impianto amplificato: per questa violazione è stato sanzionato con 1.000 euro di verbale amministrativo. Altresì occupava le aree verdi e il piazzale antistanti la propria attività per circa 250 metri quadrati, con tavolini e sedie senza averne titolo: altri 250 euro di multa. Questa mattina sabato 3 ottobre i controlli della Polizia Locale si sono incentrati nei box dei mercati comunali di San Benedetto e di Sant"Elia con l'accertamento nei confronti di 13 esercenti che, mentre servivano la clientela, non indossavano la mascherina o la indossavano in modo scorretto (sotto il mento o nel gomito); per loro è prevista la sanzione di € 400 e la segnalazione per la so-spensione dell"autorizzazione alla vendita.(l.on)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes