A Isili 102 positivi, appello del sindaco alla popolazione

Il primo cittadino chiede a tutti di rispettare le disposizioni in materia di contenimento e prevenzione

ISILI. Sono complessivamente centodue, secondo il dipartimento di prevenzione dell'azienda tutela della salute, i casi di positività al covid- 19 accertati nel comune di Isili. I contagiati sono tutti in isolamento fatta eccezione per uno che è ricoverato nell’ospedale Santissima Trinità di Cagliari. Nel paese del Sarcidano la preoccupazione è palpabile; la pandemia ha già mietuto due vittime: un operatore sanitario (o.s.) trentatreenne e un pensionato ultra ottantenne.

“Sono in corso ulteriori accertamenti diagnostici- sottolinea il sindaco Luca Pilia- per verificare la sussistenza di altri casi di infezione. Diversi casi di contagio sono stati registrati in una delle due case di riposo e tra la popolazione scolastica. Siamo in attesa dell’esito degli ultimi tamponi effettuati in ordine di tempo. Sono tuttora in corso le indagini avviate per l’individuazione delle persone che sono state a contatto con quelle contagiate”. Il primo cittadino ha raccomandato ed esortato tutta la popolazione “alla piena ed attenta attuazione delle disposizioni vigenti in materia di contenimento e prevenzione del rischio di diffusione del contagio da covid 19 e all’uso dei dispositivi di protezione individuale e in particolare, il distanziamento interpersonale, l’uso delle mascherine protettive e l’igiene personale”.

La Giunta Comunale ha, intanto, deliberato: l’acquisto, con fondi del proprio bilancio, di tamponi nasofaringei per la realizzazione di test antigenici rapidi finalizzati alla ricerca degli antigeni virali di SARS COV 2 da eseguire sulla popolazione su base volontaria, nonché l’acquisto di pulsiossimetri per la rilevazione della quantità di ossigeno presente nel sangue, la frequenza cardiaca e l'intensità della pulsazione. Ha inoltre deciso di attivare uno sportello d’ascolto, richiesta di assistenza e consulenza psicologica e di supporto informativo alla popolazione e il servizio a domicilio di assistenza da parte di operatori socio sanitari per persone positive non autosufficienti e per casi di particolare fragilità e delicatezza sociale. Il sindaco Pilia, a titolo preventivo e precauzionale, ha emanato una nuova ordinanza contingibile e urgente con la quale ha prorogato sino all’11 novembre la sospensione del servizio di asilo nido a gestione privata, delle attività didattiche in tutte le scuole di ogni ordine e grado. Ha disposto altresi la sospensione da parte delle autoscuola delle lezioni teoriche finalizzate all’ottenimento della patente di guida, dell’apertura al pubblico dei servizi bibliotecari e della scuola di musica e spettacolo, del mercato settimanale, delle udienze del giudice di pace, ed, infine, la chiusura del cimitero, del parco comunale “Asusa” e delle aree giochi. (Gian Carlo Bulla)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes