Tuili, vive da solo e ha un malore: salvato da carabinieri e vigili del fuoco

TUILI. Vive solo in casa, ha un malore e viene salvato dai carabinieri e dai vigili del fuoco avvisati dai vicini di probabili problemi nell’abitazione. Adesso è in ospedale in condizioni gravi, ma vivo. Stanotte a Tuili, i carabinieri della stazione di Barumini sono intervenuti in via Umberto I presso l’abitazione di un vedovo 67enne che vive da solo, con i figli che lavorano nel nord Italia.

L’uomo, con problemi di salute, da molte ore non rispondeva al telefono e un suo compaesano se ne è reso conto, tanto da richiedere tramite utenza telefonica d’emergenza 112, l’intervento dei carabinieri. In realtà più persone si stavano già preoccupando in quel momento, ipotizzando che il loro amico o conoscente potesse stare molto male tanto da non poter rispondere in alcun modo. Giunti sul posto, i carabinieri hanno provato anche loro a suonare il campanello alla porta e poi di entrare in casa da qualche porta o finestra lasciata aperta. Ma era tutto chiuso dall’interno.

Non è rimasto che chiedere il supporto dei vigili del fuoco per forzare la porta d’ingresso. Superato l’ostacolo, i soccorritori hanno rinvenuto il corpo dell’uomo riverso per terra, colpito da un malore, privo di sensi ma ancora vivo. Lo hanno affidato alle cure degli operatori del 118, nel frattempo intervenuti, che lo hanno rianimato, stabilizzato e portato in emergenza al Policlinico di Monserrato. Ora lotta tra la vita e la morte.(luciano onnis)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes