Cagliari, fucile usato in almeno 4 rapine trovato sotterrato a Giorgino

CAGLIARI. E’ verosimilmente l'arma usata in rapine avvenute in provincia di Cagliari a gennaio-marzo 2020 a Decimomannu, Villaspeciosa, Uta e Vallermosa ai danni di supermercati e tabaccherie, e che avevano portato all’arresto (nei successivi mesi di aprile e maggio) dei tre autori, tutti di Decimoputzu, colpiti da ordinanza di custodia cautelare per rapina aggravata in concorso, detenzione illegale ed alterazione di armi da fuoco e munizioni e al sequestro di un fucile, di munizioni e stupefacenti. A conclusione di tali mirate ricerche i carabinieri della sezione investigativa del comando provinciale hanno rinvenuto questa mattina 29 gennaio, nascosto nella fitta vegetazione limitrofa ad un’area di parcheggio per Tir nella borgata marina di Giorgino, avvolto in un involucro di plastica, un fucile a canne mozze, parzialmente interrato, modificato artigianalmente e con colpo in canna, avente matricola abrasa.

L’arma, che si presentava in ottime condizioni e perfettamente funzionante, era stata utilizzata verosimilmente per la commissione delle rapine dello scorso anno e avrebbe potuto essere reimpiegata per la commissione di altri delitti. Il fucile verrà analizzato dai carabinieri del Ris per confermare l’utilizzo del fucile in altri delitti.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes