Covid, chiuse per due settimane le scuole di Carbonia e Iglesias

E' saltato il tracciamento per mancanza di personale e il provvedimento aiuta a non diffondere il virus nei paesi vicini

CARBONIA. Segnalazione dell'Ats su casi di Covid e necessità di un accurato monitoraggio per capire di che varianti si tratta. E i sindaci di Carbonia e Iglesias, Paola Massidda e Mauro Usai, chiudono le scuole per due settimane. L'ordinanza a Carbonia è già stata firmata. E ora è pronta anche Iglesias. Lo hanno comunicato gli stessi primi cittadini nel corso di una diretta congiunta su YouTube. Lo richiesta di stop precauzionale è estesa ai luoghi dove si svolgono attività ludico sportive e riguarda anche i trasporti pubblici. Durata: quattordici giorni. Il motivo, spiega Paola Massidda, «è legato alla impossibilità di poter tracciare i contagi a causa del numero limitato di operatori presenti nel territorio».

«Una situazione disastrosa - conferma il sindaco di Iglesias Usai- si torna indietro di un anno. Noi siamo già intervenuti con la chiusura di alcune scuole, ma ci è stato comunicato che non è stato possibile tracciare i contatti. Io ringrazio gli operatori sanitari che stanno lavorando, si tratta però di solo cinque persone che devono gestire i numeri di un territorio di 150mila abitanti».

La chiusura delle scuole, sottolineano i due primi cittadini, serve a garantire che il virus non si diffonda nei comuni limitrofi visto che ogni giorno centinaia di studenti pendolari frequentano le scuole di Iglesias e Carbonia. «Sentiremo subito i dirigenti scolastici per fare il punto della situazione», annuncia Usai. (Ansa).

WsStaticBoxes WsStaticBoxes