Isili, il centro sociale intitolato a monsignor Salvatore Sanna

Alla cerimonia presieduta dal sindaco Luca Pilia ha partecipato anche l'arcovescovo di Oristano monsignor Roberto Carboni

ISILI. Il centro di aggregazione sociale di corso Vittorio Emanuele di proprieta' del comune, luogo di riferimento e di incontro per la comunita' di Isili ed in modo particolare per i giovani e gli anziani, e' stato intitolato a monsignor Salvatore Sanna benemerito parroco del paese del Sarcidano per mezzo secolo, dal 1958 al 2008. Monsignor Sanna, nato a Solarussa il 27 aprile 1924, ordinato sacerdote nel 1948, prima di essere trasferito a Isili e' stato vice parroco a Ghilarza e successivamente parroco a Mogorella e Simaxis.

"Monsignor Sanna - sottolinea il sindaco di Isili Luca Pilia - personalita' di spicco e di alto spessore culturale ed umano, ha svolto l'attivita' pastorale con instancabile dedizione. Una vita votata all' impegno sociale e comunitario in favore di intere generazioni di isiliesii". Il consiglio comunale di Isili il 3 ottobre del 2008 gli aveva conferito la cittadinanza benemerita in segno di riconoscimento della dedizione profusa in favore della comunita' Isiliese. Il prelato, scomparso nel 2015 all'eta' di 91 anni, e' stato promotore della realizzazione della casa di riposo per anziani di Isili, dedicata al patrono San Saturnino, uno dei fiori all' occhiello del territorio. Alla cerimonia di intitolazione presieduta dal sindaco Luca Pilia, tra gli altri ha partecipato monsignor Roberto Carboni arcivescovo metropolita di Oristano.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes