La Nuova Sardegna

Cagliari

Compagnia

Il capitano Ignazio Cabras nuovo comandante del Nucleo radiomobile dei carabinieri di Quartu

Il capitano Ignazio Cabras nuovo comandante del Nucleo radiomobile dei carabinieri di Quartu

Sostituisce il capitano Pietro Lucania che ora dirige il Noe di Cagliari

22 dicembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Quartu Il Nucleo operativo radiomobile della Compagnia carabinieri di Quartu ha un nuovo comandante. È il capitano Ignazio Cabras, 56 anni, cagliaritano, che nel presidio territoriale quartese dell’Arma è da molti anni uno di casa avendo svolto qui gran parte della sua carriera. Era arrivato da brigadiere nel 1992 e ha scalato le gerarchie fino ad arrivare adesso al grado di capitano e al comando di un reparto, il Norm, di primaria importanza nelle attività della Compagnia, una delle più impegnative del comando provinciale per la vastità della giurisdizione e il numero di abitanti. Dopo i primi nove anni a Quartu era stato trasferito al reparto operativo provinciale di Cagliari e poi un breve passaggio alla Legione, da dove, nel 2009, è tornato a Quartu a dirigere il nucleo radiomobile con il grado di luogotenente.

Numerosi i successi professionali conseguiti dal capitano Cabras nel contrasto alla criminalità diffusa, in particolare lo spaccio droga, omicidi e reati comuni contro le persone e il patrimonio. I suoi diretti superiori avuti nel tempo a Quartu, dai tenenti colonnello Raffaele Cossu e Valerio Cadeddu all’attuale capitano Michele Cerri, hanno sempre trovato in lui un collaboratore di primo livello, grazie anche alla sua esperienza maturata sul posto e alla conoscenza del territorio e delle persone. Nel 2019 il corso alla scuola ufficiali a Roma e il rientro in quella che è la sua “casa” di lavoro da tenente. Adesso, ultimo in ordine di tempo, la nomina a comandante del Norm in sostituzione del capitano Pietro Lucania, andato a guidare il NOE di Cagliari, con competenze anche sulle Procure della Repubblica di Oristano e Lanusei. (l.on)

La rabbia degli agricoltori

Il movimento dei trattori blocca il porto di Cagliari: «Basta con le prese in giro»

di Andrea Sini
Le nostre iniziative