La Nuova Sardegna

Cagliari

Indagini

“Figli” bugiardi, assicuratori fasulli e venditori fantasma: i carabinieri di Cagliari smascherano 5 truffatori on line

“Figli” bugiardi, assicuratori fasulli e venditori fantasma: i carabinieri di Cagliari smascherano 5 truffatori on line

Le vittime sono persone anziane ma anche di mezza età, come nel caso del genitore raggiunto da un messaggio del sedicente figlio che chiedeva un bonifico immediato perché aveva perso il portafoglio

24 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Cagliari Proliferano le truffe on line e sui canali social, spesso a danno di persone anziane ma anche di mezza età. Negli ultimi giorni sono state diverse quelle accertate dai carabinieri del Comando provinciale di Cagliari, con conseguenti denunce a carico degli autori. In particolare, è stato possibile individuare un 21enne modenese che, tramite il servizio di messaggistica Whatsapp, adescava le proprie vittime presentandosi come il figlio, di norma studente universitario in un’altra città: sostenendo di aver perso portafoglio, cellulare e computer portatile, chiedeva un bonifico urgente sul conto di un amico per poter riacquistare il tutto e far fronte alle prime necessità.

Ancora è stato smascherato un 39enne di Siderno, in provincia di Reggio Calabria, che, tramite varie piattaforme specializzate nella vendita di articoli usati, truffava le persone vendendo merce inesistente e rendendosi irreperibile dopo i pagamenti.

Le indagini hanno poi permesso di denunciare un 36enne di Napoli che “spammava” su servizi di messaggistica link fraudolenti attraverso i quali riusciva a rubare i dati delle carte di credito delle proprie vittime attirate da acquisti a prezzi stracciati.

In ultimo, sono stati individuati due complici, un 23enne catanese e un 56enne originario della Germania, che, spacciandosi per assicuratori, convincevano i malcapitati di turno a stipulare polizze a prezzi molto vantaggiosi e fornendo attestati fasulli tramite indirizzi di posta elettronica contraffatti.(l.on) 

In Primo Piano
Audizioni

La sanità sarda affonda: in consiglio regionale il grido di dolore dei presidenti degli Ordini dei medici

Le nostre iniziative