La Nuova Sardegna

Eccidio dei minatori, la Camusso a Buggerru

Eccidio dei minatori, la Camusso a Buggerru

La leader della Cgil parteciperà alle commemorazioni per il 110° anniversario

29 agosto 2014
1 MINUTI DI LETTURA





IGLESIAS. Due giorni di iniziative, sindacali e culturali, dedicate alla memoria dei minatori vittime dell'eccidio di 110 anni fa avvenuto a Buggerru, nel Sulcis. Ci sarà anche il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, alla prima delle due giornate in programma il 4 e 5 settembre a Buggerru (Carbonia Iglesias) per ricordare i fatti che 110 anni fa portarono alla proclamazione del primo sciopero generale in Italia. Giovedì 4 settembre, dopo la messa (alle 9 nella piazza Morti di Buggerru 1904), la commemorazione dell'eccidio, in piazza delle Cernitrici, con l'intervento dei rappresentanti sindacali e le conclusioni della Camusso. Nel pomeriggio, dalle 16 nella sala convegni della ex centrale elettrica, il dibattito - coordinato dal giornalista Giacomo Mameli - al quale partecipano, oltre alla leader della Cgil, il presidente della Regione Sardegna Francesco Pigliaru, il sindaco di Buggeru Silvano Farris, i docenti delle facoltà di Lettere e Filosofia e Scienze Politiche di Cagliari, Francesco Atzeni (Storia Contemporanea) e Gianfranco Bottazzi (Sociologia dei processi economici e del lavoro). Alle 19 (ex centrale elettrica) lo spettacolo teatrale «La Cantata, 4 settembre 1904» diretto da Gianluca Medas, alle 21 e 30 (piazza Morti di Buggerru) il concerto del gruppo «Intreccio».

In Primo Piano
L’intervista

L’assessore regionale Franco Cuccureddu: «Possiamo vivere di turismo e senza abbassare i prezzi, inutile puntare solo su presenze e grossi numeri»

di Luigi Soriga
Le nostre iniziative