SCEGLI L'EDIZIONE
CONTENUTO SPONSORIZZATO
Enoturismo nel Sulcis, dove effettuare tour e degustazioni nel periodo della vendemmia

Gli appassionati che amano andare alla scoperta delle tradizioni vitivinicole della Sardegna sono in costante crescita. Nel versante sud-occidentale dell’isola, un’azienda propone una ricca offerta tra visite e degustazioni guidate

17 September 2022 16:19


L’enoturismo si sta ritagliando un ruolo sempre più importante in Sardegna, terra in grado di offrire una notevole varietà di vitigni autoctoni dai quali scaturiscono vini bianchi e rossi conosciuti e apprezzati ormai a livello internazionale. Uno dei periodi maggiormente gettonati tra gli appassionati del genere è senza dubbio quello della vendemmia, momento ideale per effettuare tour nelle cantine e soprattutto degustazioni guidate.

Nel Sulcis, area che si estende sul versante sud-occidentale dell’isola, incastonata tra il mare e l’omonima formazione montuosa, la tradizione vinicola affonda le proprie radici nella notte dei tempi. Nella patria del Carignano, grazie alle proprietà del terreno argilloso e sabbioso unite alle competenze costantemente affinate dalle aziende, si producono vini di eccellenza che hanno saputo scalare i mercati e ottenere prestigiosi riconoscimenti, senza mai perdere contatto con la tradizione. 

È il caso della Cantina di Santadi, nel cuore del Sulcis, dove la vendemmia - che ha avuto inizio il mese scorso e proseguirà fino alla metà di ottobre - viene eseguita in modo tradizionale da donne e uomini del territorio. Le piacevoli giornate di fine estate e di inizio autunno, dunque, possono rappresentare un’occasione per concedersi una visita della Cantina che, partendo dall’esterno, attraversa le aree di produzione e conduce alla scoperta della barricaia, per concludersi con una degustazione accompagnata da una selezione di prodotti tipici locali.

Le proposte di Tasting tra le quali scegliere sono: Classic (Nuragus di Cagliari DOC, Vermentino di Sardegna DOC, Monica di Sardegna DOC, Carignano del Sulcis DOC), Premium (Vermentino di Sardegna DOC, Carignano del Sulcis DOC, Valli di Porto Pino IGT, Carignano del Sulcis DOC Riserva) e Prestige (Vermentino di Sardegna DOC, Valli di Porto Pino IGT, Cannonau di Sardegna DOC, Carignano del Sulcis DOC Superiore).

La struttura di accoglienza e lo staff della Cantina di Santadi sono anche in grado di soddisfare gli appassionati e amanti del vino, costruendo su richiesta percorsi di degustazione ancora più approfonditi. Per informazioni e prenotazioni è possibile chiamare il numero dedicato 3316247075, scrivere a visite@cantinadisantadi.it oppure scaricare l’app Cantina di Santadi NFC, disponibile gratuitamente su Play Store, che offre una panoramica completa dei Tasting tour, oltre alle schede tecniche dei vini e a un’interessante sezione dedicata alla storia dell’azienda.

Fino alla prima metà degli anni Settanta la Cantina Sociale era focalizzata sulla produzione e sulla vendita di vino sfuso, poi agli inizi degli anni Ottanta la svolta. Grazie al presidente Antonello Pilloni, al consiglio di amministrazione e soprattutto grazie all’enologo di fama internazionale Giacomo Tachis, i vini hanno compiuto un significativo salto di qualità che li ha portati ad essere immediatamente accettati sui mercati più importanti, tanto da rendere la Cantina di Santadi una tappa obbligata per chi vuole gustare appieno i sapori del Sulcis.


Primo Piano

Guardia costiera
La Maddalena, gommone contro gli scogli: 16enne grave trasportato in ospedale con l’elicottero


Sae Sardegna SpA – sede legale Zona industriale Predda Niedda strada 31 , 07100 Sassari, - Capitale sociale Euro 6.000.000 – R.E.A. SS – 213461 – Registro Imprese di Sassari 02328540683 – CF e Partita IVA 02328540683

I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.