La Nuova Sardegna

Nuoro

il personaggio

Premio 2014, Campanaccio d’argento a Nicola Porcu

NUORO. È il nuorese doc Nicola Porcu il vincitore del Campanaccio d’argento 2014. Il premio, istituito quest’anno per la prima volta dal Comitato di Sant’Isidoro presieduto da Pierluigi Saiu, è stato...

28 maggio 2014
1 MINUTI DI LETTURA





NUORO. È il nuorese doc Nicola Porcu il vincitore del Campanaccio d’argento 2014. Il premio, istituito quest’anno per la prima volta dal Comitato di Sant’Isidoro presieduto da Pierluigi Saiu, è stato consegnato sabato scorso nell’ambito dei festeggiamenti che si sono svolti a Seuna in onore del santo patrono degli agricoltori. Il comitato ha voluto così rendere omaggio a una persona che è entrata nel cuore dei nuoresi grazie al suo amore immenso e incondizionato per la città. Con la sua immancabile macchina fotografica, Nicola Porcu ha accompagnato tutti i momenti più importanti della storia recente di Nuoro. Un uomo mite e gentile, dal sorriso tenero e dagli occhi profondi.

A consegnare il premio, insieme al priore della festa Saiu, anche Antonello Delogu, l’orafo artigiano che ha realizzato e donato il campanaccio.

Subito dopo la premiazione di Nicola Porcu, si è aperta la tavola rotonda sul tema “Raccontare Nuoro e la Sardegna”. Il dibattito, particolarmente partecipato e sentito, che si è svolto nella piazzetta di fronte all’antico santuario di Nostra Signora delle Grazie, ha visto coinvolti, oltre allo stesso Nicola Porcu, Giuliano Marongiu, noto presentatore televisivo e di spettacoli in piazza, Pierluigi Piredda, giornalista capo servizio della redazione nuorese della Nuova Sardegna e Gianni Pititu, giornalista e scrittore. Un dibattito che ha particolarmente arricchito la festa.

In Primo Piano
Cronaca

Sassari, tenta di uccidere un uomo col camion: lui arrestato, il 54enne è gravissimo in ospedale

di Gianni Bazzoni
Le nostre iniziative