La Nuova Sardegna

Nuoro

Via Gramsci, grosso ramo cade su un’auto in transito

Via Gramsci, grosso ramo cade su un’auto in transito

Una donna rimasta prigioniera nell’abitacolo è stata accompagnata all’ospedale L’incidente è accaduto nella tarda mattinata. Sul posto vigili del fuoco e 118

27 luglio 2014
2 MINUTI DI LETTURA





NUORO. Il grosso ramo si è staccato all’improvviso, proprio mentre in via Gramsci stava passando un’auto. L’impatto è stato violentissimo. Il conducente ha frenato bruscamente e la moglie che era sul sedile accanto ha battuto la testa e lo sterno contro il cruscotto dell’auto, rimanendo dolorante nell’abitacolo.

Il singolare incidente è accaduto nella tarda mattinata. L’allarme è scattato immediatamente. I passanti che hanno assistito alla scena si sono prima preoccupati di verificare se altri rami dell’albero potessero spezzarsi all’improvviso e poi sono intervenuti immediatamente per prestare i primi soccorsi agli occupanti della Ford Fiesta “sepolta” dalle fronde.

Il conducente non ha avuto troppe difficoltà a uscire dall’abitacolo, mentre per far uscire la moglie è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco. Con la consueta professionalità e non senza difficoltà, i pompieri hanno sollevato e spostato il grosso ramo e raggiunto la donna incastrata nel suo sedile e prigioniera nell’abitacolo poichè lo sportello era bloccato dai rami.

La signora è stata soccorsa dagli operatori del 118 e accompagnata al pronto soccorso dove è stata visitata, medicata e subito dimessa. Per lei soltanto una grande paura, oltre alla contusione allo sterno.

Via Gramsci è rimasta chiusa al traffico per il resto della mattina, fino a quando i vigili del fuoco non hanno spostato il ramo spezzato e fatto un controllo per verificare se altri rami fossero a rischio. Un incidente annunciato visto che la pericolosità degli alberi è stata più volte segnalata dagli abitanti della zona, molto preoccupati nei giorni di forte vento .

Elezioni regionali 2024
Dopo il voto

Elezioni regionali, il centrodestra ancora spera nel ribaltone

Le nostre iniziative