La Nuova Sardegna

Nuoro

Usi civici, sui terreni di Cala Liberotto non graverebbe alcun peso

OROSEI. «Centoquaranta ettari. È questa la porzione del territorio ancora gravata da usi civici. E nessuno di questi è collocato nel comparto di Cala Liberotto». È questo il risultato della ricerca...

30 luglio 2014
1 MINUTI DI LETTURA





OROSEI. «Centoquaranta ettari. È questa la porzione del territorio ancora gravata da usi civici. E nessuno di questi è collocato nel comparto di Cala Liberotto». È questo il risultato della ricerca sugli usi civici fatta dall'ex assessore ai beni Comunali Fabrizio Loddo che lunedì ha illustrato al termine del consiglio comunale. Rinviati alla prossima seduta i chiarimenti sullo stato del puc, l'attenzione dell'assise si è concentrata dunque su questa tesi che se comprovata potrebbe risolvere il “caso Orosei” dove a tutt'oggi la Regione ha accertato 1300 ettari di terreno gravati da usi civici spalmati tra Cala Liberotto-Sos Alinos. Terreni invece da oltre sessant'anni lottizzati e venduti dal Comune a privati con tutte le autorizzazioni necessarie. Una ricerca che ora Fabrizio Loddo ha messo a disposizione del Comune. «A Loddo va il plauso per il senso civico dimostrato – ha commentato il sindaco Franco Mula – ora esamineremo quei documenti con la speranza che possano veramente risolvere la più grossa problematica urbanistica del nostro territorio». (a.f.)

Elezioni regionali 2024

Video

Elezioni regionali, ecco i volti di tutti i consiglieri eletti in Sardegna

Le nostre iniziative