“In mare sicuri”: tutti a scuola di nuoto

Macomer, via al progetto che promuove corsi in piscina gratis per i casi di disagio

MACOMER. Sembrerà strano ma anche il capoluogo del Marghine, nonostante i circa 600 metri sul livello del mare, è entrato a far parte del progetto promosso dal ministero dello sport “In mare sicuri” che consente a ragazzi tra i 10 e i 16 anni di età in situazione di disagio sociale o economico, emarginazione, disabilità o a rischio sociale di avvicinarsi alla pratica di diverse discipline acquatiche.

I corsi di nuoto si terranno in città negli impianti natatori di Sertinu e questo grazie al progetto di grande valenza educativa, sociale e sportiva ideato da Eleonora Palmas con la collaborazione della Sporter Sassari, società che ha in gestione la piscina di Sertinu a Macomer, e il Centro velico dell’Asinara che consentirà a 210 ragazzi divisi tra i comuni di Sassari, Sennori e Macomer di praticare gratuitamente per un anno il nuoto e altre discipline acquatiche compreso il salvamento e la vela che vede il comune di Macomer partecipare come partner all'importante iniziativa. Il progetto “In mare sicuri - Inclusione attraverso lo sport”, arrivato al terzo posto nella graduatoria nazionale del bando del ministero dello sport, sarà presentato domani alle ore 18.30 nella sala consiliare del comune di Macomer.

Tutte le informazioni per la presentazione delle domande di iscrizione ai corsi di nuoto sono disponibili sul sito istituzionale del comune www.comune.macomer.nu.it.



WsStaticBoxes WsStaticBoxes