Giovani senza regole, la denuncia del parroco

DORGALI. Cartoni di birra, bottiglie e vetri lasciati a terra, sporcizia e comportamenti non proprio corretti: l’avvio della fase due purtroppo registra un comportamento poco edificante a due passi...

DORGALI. Cartoni di birra, bottiglie e vetri lasciati a terra, sporcizia e comportamenti non proprio corretti: l’avvio della fase due purtroppo registra un comportamento poco edificante a due passi dalla chiesa parrocchiale da parte di alcuni ragazzi. Lo ha denunciato il parroco del paese don Michele Casula, nella pagina Facebook della parrocchia. Un post nel quale chiede a tutti di riflettere, perché, sottolinea, in mezzo a quei ragazzi, potrebbe esserci qualcuno di conosciuto a chi commenta. «Dal 4 maggio – scrive don Casula – mentre tutti facciamo sacrifici e rinunce per rispettarsi a vicenda, nei vicoli e nella piazza della chiesa sta capitando qualcosa di veramente grave! Ragazzi e ragazze, giovani che a tutte le ore ( specialmente dalle 20 alle 2 di notte) si danno appuntamento stando attenti a non essere visti dai carabinieri senza nessuna protezione, bevendo litri di birra, fumando e spinellando! Mi chiedo: ha senso tutto questo? A chi di dovere la giusta e necessaria riflessione e il doveroso intervento. Personalmente ho poca voglia di riprendere tutto da capo per colpa di questi maleducati e irrispettosi di se stessi e degli altri». (n.mugg.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes