Lodè, riqualificazione ambientale per una cava dismessa

LODÈ. Il commissario straordinario del Comune Mario Carta ha approvato il progetto esecutivo di riqualificazione ambientale e messa in sicurezza della cava storica dismessa di Su corru de sa mandra....

LODÈ. Il commissario straordinario del Comune Mario Carta ha approvato il progetto esecutivo di riqualificazione ambientale e messa in sicurezza della cava storica dismessa di Su corru de sa mandra. Si intende procedere nella via del recupero con messa in sicurezza e restauro conservativo del vecchio frantoio, installazione di pannelli informativi, piantumazione e verde, realizzazione capanno bird-watching, fontana a colonna, panche e cestini con l’obiettivo di creare un polmone verde, nel sito di interesse comunitario del Montalbo, da destinare a oasi ambientale e per l’attività sportiva di arrampicata. L’idea era stata avanzata nel 2017 dall’allora sindaco Graziano Spanu a seguito all’indizione di un apposito bando regionale. È in relazione a quel bando che il comune di Lodè aveva presentato il progetto per l’intervento di recupero ambientale di Su corru de sa mandra, lungo la strada panoramica del Montalbo. Peraltro è immersa in una realtà che rappresenta un pezzo di storia della cultura contadino-pastorale, ove si va incontro all’antica strada per la transumanza e a ruderi di vecchi ovili. Ma è soprattutto una realtà segnata da varie specie vegetali, fra i quali da secolari esemplari di acero minore. L’amministrazione di Lodè aveva maturato il problema del risanamento e presentato, a suo tempo, alla Regione la proposta progettuale per il recupero ambientale. A novembre scorso il Servizio attività estrattive e recupero ambientale dell’assessorato regionale dell’Industria aveva disposto la delega per la realizzazione dell’intervento di recupero e di riabilitazione del sito estrattivo dismesso, autorizzando contestualmente il pagamento della somma di 225 mila euro. In questo contesto era stato affidato l’incarico di progettazione definitivo e esecutivo, direzioni dei lavori di riqualificazione ambientale della cava dismessa all’ingegner Nicoletta Domenica Corongiu. (b.a.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes