La biblioteca riapre e conta 200 iscritti

Dopo 4 anni di chiusura e il lockdown, tanti servizi per gli utenti

BIRORI. Era rimasta chiusa per oltre 4 anni, poi nel dicembre 2019 la biblioteca comunale ha ripreso le attività. Nuova sede, nella centralissima via Sant’Andrea, e gestione affidata alla Comes, cooperativa Mediateche sarde. «Purtroppo – spiega la bibliotecaria Giorgia Tempesta – dopo solo 2 mesi ci siamo dovuti fermare a causa dell’emergenza sanitaria. Il lockdown ha imposto la chiusura, ma ho continuato a lavorare in smart working». Ora la biblioteca ha spalancato nuovamente le porte ai suoi iscritti. Poco più di 200. Varie le fasce d’età: si parte dai 3 anni per arrivare ai 90. Tra le nuove offerte c’è il “Biblioexpress”. Libri, film e cd possono essere prenotati telefonicamente e consegnati direttamente a domicilio. «Attraverso il servizio “30 minuti a tu per tu con il computer” – sottolinea la bibliotecaria – i nostri utenti possono usare la postazione web per mezz’ora alla settimana, per fare ricerche su internet, acquisti online o imparare l’utilizzo dei social networks. Abbiamo organizzato anche un gruppo di lettura aperto a chiunque». E poi ci sono i laboratori per i bimbi. Si parte dal racconto di una storia per stimolare la loro fantasia attraverso disegni o elaborati. «L’amministrazione – sottolinea la sindaca Silvia Cadeddu – ha voluto fortemente Birori si riappropriasse della sua biblioteca». «Può essere un punto di riferimento per la comunità», aggiunge l’assistente sociale Silvia Sias. «Speriamo – conclude la sindaca – che sempre più persone inizino a frequentarla».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes