La scuola di musica parte dalle materne

Lodè, laboratorio sperimentale del Mea nella ludoteca Il direttore Sezzi: «I veri protagonisti sono i bambini»

LODÈ. È una scommessa che parte dalle giovanissime generazioni, quella di “Mea”, la scuola civica intercomunale di musica che da quest’anno copre l’intero territorio dei Comuni del Montalbo. Tra le diverse classi c’è infatti anche la propedeutica musicale per i bambini delle scuole materne, nella sede di Lodè. «Lo scopo di questo corso – spiega il direttore di Mea Carletto Sezzi – è quello di orientare i piccoli musicisti in una dimensione ludica e collettiva attraverso lo strumentario Orff composto da idiofoni e percussioni, la body percussioni, la riproduzione dei suoni sul proprio corpo, la mimica gestuale e l’uso della voce. Ed è lì – prosegue Sezzi – che si vedono le attitudini del singolo bambino. A quattro o a cinque anni, il piccolo non ha ancora maturato una scelta consapevole. Un laboratorio come questo serve quindi a far sì che sia il bambino stesso a decidere che strumento vorrà imparare a suonare. Senza questa dinamica è possibile che la scelta sia quella suggerita dalle convinzioni del genitore».

Il laboratorio di Lodè, che come altre attività subì le interruzioni primaverili in conformità con le misure di contrasto alla diffusione del covid, riprenderà nei locali della ludoteca comunale in collaborazione con le animatrici della struttura Tiziana Contu e Lucia Nanu. I bambini iscritti sono una decina.

Così come sono una decina anche gli iscritti tra i sei e i dieci anni al corso di propedeutica musicale.

«Non ci fermiamo qui – conclude Sezzi –, altro nostro obiettivo, oltre a quello di collaborare con le realtà del territorio, è quello di collaborare con le scuole, ovviamente con attività come la propedeutica, ma per ora occorre riprendere quanto abbiamo interrotto nei mesi scorsi». Sono diverse le classi di studio, oltre ai laboratori citati, che anche quest’anno saranno proposte dalla struttura: basso, batteria, canto lirico, corale e moderno, chitarra classica e moderna, violino, organetto diatonico, pianoforte e tastiere, sassofono, dj e musica elettronica, propedeutica corale, teoria e solfeggio, percussioni afro e armonia. Da qualche giorno sono state aperte le preiscrizioni con un avviso (pubblicato su scuolacivicamea.it) rivolto ai nuovi allievi con priorità ai residenti nei comuni di Siniscola, Posada, Torpè, Lodè, Bitti, Lula, Onanì, Orune, Osidda.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

WsStaticBoxes WsStaticBoxes