Troppi contagi, il sindaco chiude le attività non indispensabili

LEI. Anche Lei entra in mini lockdown. Il sindaco Luigi Cadau ha firmato ieri una ordinanza finalizzata a contenere i contagi da coronavirus. Negli ultimi giorni nel piccolo centro del Marghine si...

LEI. Anche Lei entra in mini lockdown. Il sindaco Luigi Cadau ha firmato ieri una ordinanza finalizzata a contenere i contagi da coronavirus. Negli ultimi giorni nel piccolo centro del Marghine si sono registrati numerosi casi ascrivibili a Covid 19. Per qualche paziente si è reso necessario il ricovero ospedaliero. Per questo motivo il primo cittadino ha preso carta e penna e invitato i cittadini a rispettare le disposizioni emesse per frenare l'ondata di contagi. Fino al 29 novembre a Lei resteranno chiusi i bar e tutte le attività non indispensabili. Resteranno aperti solo i negozi di generi alimentari, la farmacia e qualche altro presidio. Sono sospese le attività dei bar, di parrucchieri e barbieri – si legge nell'ordinanza – le attività che continuano ad essere aperte al pubblico sono esclusivamente le attività di vendita di generi alimentari, anche ambulanti, farmaci, ufficio postale, edicola, rivendita bombole, officine meccaniche, elettricisti, etc.) a patto che sia assicurato, oltre alla distanza interpersonale di almeno un metro, che gli ingressi avvengano in modo dilazionato e che venga impedito di sostare all'interno dei locali più del tempo necessario. (t.c.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes