Dopo la festa dell’Immacolata arrivano 6 medici e 12 infermieri

NUORO. Se tutto procede in base agli ultimi programmi, l’ospedale da campo del San Francesco, dovrebbe aprire subito dopo la festa dell’Immacolata, martedì 8 dicembre. O meglio, in quelle giornate è...

NUORO. Se tutto procede in base agli ultimi programmi, l’ospedale da campo del San Francesco, dovrebbe aprire subito dopo la festa dell’Immacolata, martedì 8 dicembre. O meglio, in quelle giornate è atteso l’arrivo del personale che dovrà gestire la struttura: 6 medici e 12 infermieri della Croce rossa. Lo schema di convenzione, tra Ats e Croce rossa è stato firmato nei giorni scorsi, e prevede, dunque, un costo di gestione complessivo, per tre mesi, di 364mila e 320 euro. L’Ats rimborserà alla Croce rossa 38 euro lordi all’ora per ciascun medico, e 27 euro per ciascuno dei sei infermieri previsti. Ciascun medico dovrà fare 200 ore di lavoro ogni mese e prenderà 7600 euro, idem gli infermieri ma a un rimborso mensile di 5400 euro lordi.

L’ospedale da campo occupa una superficie di circa trecento metri quadri, ospita 20 posti letto ed è suddiviso, al suo interno, in diversi moduli: un’area d'accettazione e due aree di degenza, uomini e donne, connesse da un corridoio di distribuzione a cui è collegato anche il blocco servizi. Il corpo principale è costituito da tende pneumatiche a cui si aggiunge, all’esterno, una tensostruttura di protezione. (v.g.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes