I fanti della Brigata Sassari lasciano Bitti, il sindaco ringrazia

BITTI. Finito di spalare il fango e di assicurare la prima messa in sicurezza di persone e cose nel centro abitato è giunto il momento dei saluti con i tanti uomini e donne delle istituzioni giunti a...

BITTI. Finito di spalare il fango e di assicurare la prima messa in sicurezza di persone e cose nel centro abitato è giunto il momento dei saluti con i tanti uomini e donne delle istituzioni giunti a Bitti per aiutare la popolazione dopo i tragici eventi del 28 e 29 novembre. Sono ripartiti ieri i fanti della Brigata Sassari, mentre continueranno a operare i soldati del Genio guastatori con i mezzi, il Corpo forestale e di Vigilanza ambientale.

Da domani, dopo 767 interventi effettuati da inizio emergenza, anche i Vigili del fuoco ridurranno il loro impegno: la presenza passerà da h24 a h12, tra le ore 8 e le 20. Sempre domani si insedierà una commissione che dovrà valutare la sicurezza delle strutture del patrimonio privato. A comporre il gruppo tecnico di supporto saranno il sindaco , i Vigili del fuoco, il Genio civile, l’ufficio tecnico comunale e un tecnico dell’Università di Cagliari per la valutazione degli immobili. Ieri si è tenuta la video conferenza di aggiornamento tra il sindaco, il capo Dipartimento della Protezione civile nazionale, Angelo Borrelli, e il Commissario per l’emergenza, Antonio Belloi.

“Non dimenticheremo mai ciò che avete fatto per nostro paese, per le tante persone in difficoltà che in voi hanno visto degli angeli arrivati per soccorrerli in un momento terribile”. Così il sindaco Giuseppe Ciccolini che ha aggiunto: “Nel ringraziavi uno per uno mi auguro che un giorno non molto lontano possiate tornare a Bitti, riattraversare le vie ed entrare nelle tante case che avete liberato dall’acqua e dalle macerie”. .

Si è conclusa intanto la prima delle due giornate di screening, dedicati alla popolazione, che gli operatori dell’ambulatorio comunale stanno effettuando nel monitoraggio sul Covid-19. Su circa 430 tamponi antigenici (rapidi) si è riscontrato un solo caso di positività. Domani si prosegue dalle ore 9,30 alle 13,30 e dalle 14,30 fino alle 17 nel santuario dedicato alla Madonna del Miracolo.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes