Muore a 82 anni l’ex cappellano militare don Luigi Balloi

ARZANA. Arzana e Loceri piangono la scomparsa di don Luigi Balloi, ex cappellano militare, 82 anni, morto ieri in ospedale a i Cagliari, dove era stato ricoverato da qualche giorno perché risultato...

ARZANA. Arzana e Loceri piangono la scomparsa di don Luigi Balloi, ex cappellano militare, 82 anni, morto ieri in ospedale a i Cagliari, dove era stato ricoverato da qualche giorno perché risultato positivo al Coronavirus. Ordinato sacerdote nel 1963 a Loceri, dove era nato, per 30 anni ha prestato servizio per gli enti militari in Sardegna e per i successivi due decenni è stato responsabile nazionale dei cappellani militari in pensione. Ad Arzana oggi sarà lutto cittadino.

«Esprimo grande tristezza – dice il sindaco Angelo Stochino – per la scomparsa del caro concittadino don Luigi Balloi. Cittadino onorario di Arzana proclamato nel 2016 nel cinquantenario del’Idolo Calcio. Era anche arzanese per metà, in quanto figlio di Assunta Stochino, arzanese doc. Il padre Alberico Balloi era di Loceri. Di questo grande uomo e prete è giusto ricordare che nel1966, da viceparroco di Arzana, insieme a un gruppo di giovani fece una colletta in paese per la realizzazione del campo di calcio di San Martino». Per Stochino di don Balloi «ricorderemo sempre la disponibilità e la gentilezza che ha dimostrato nei confronti della nostra popolazione».

Il vice sindaco di Loceri, Luca Mameli, ricorda la figura di «un grande locerese, stimato sacerdote, cappellano militare, che con il suo operare, in 57 anni di vita ecclesiale, ha dato grande lustro alla nostra comunità».

Parole di cordoglio anche da Giulio Calvisi, sottosegretario alla Difesa: «È venuto a mancare un sacerdote, un ex cappellano militare che per quasi 30 anni ha svolto questa missione pastorale sempre vicino al nostro personale. Un supporto importante che don Balloi ha svolto anche in congedo, per quasi 20 anni, come responsabile nazionale dei cappellani militari in pensione». (l.cu.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes