Ovodda, canna fumaria a fuoco: molto spavento e nessun ferito

OVODDA. La canna fumaria di una stufa a legna ha preso fuoco ieri pomeriggio a Ovodda, provocando il comprensibile panico tra gli abitanti della casa e il conseguente intervento dei Vigili del fuoco...

OVODDA. La canna fumaria di una stufa a legna ha preso fuoco ieri pomeriggio a Ovodda, provocando il comprensibile panico tra gli abitanti della casa e il conseguente intervento dei Vigili del fuoco di Sorgono. I pompieri hanno messo in sicurezza gli abitanti e lo stabile, e la situazione si è risolta solo con un grande spavento e danni limitati. In salvo e senza conseguenze gli abitanti, due coniugi, che hanno visto le fiamme e hanno sollecitato l’intervento.

I Vigili hanno dovuto rimuovere il manto di copertura delle tegole per poter estinguere le fiamme che, dal condotto fumario di una stufa a legna, si erano propagate interessando l’isolamento termico e il tavolato del tetto. Il rapido intervento ha consentito di limitare i danni solo alla parte superiore della copertura.

Quanto accaduto non è insolito di questi tempi e pone il problema della necessità di una manutenzione corretta delle canne fumarie. A questo proposito è intervenuto anche il comandante provinciale dei Vigili del fuoco di Nuoro, Antonio Giordano: «La pulizia periodica di canne fumarie al servizio di stufe e caminetti è necessaria. Naturalmente queste buone regole di esercizio, devono essere precedute da una corretta esecuzione dei lavori di allestimento dei condotti fumari, che devono essere realizzati in conformità alla normativa tecnica di riferimento da maestranze specializzate, unitamente ad una direzione tecnica dei lavori qualificata».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes