Truffa, tre denunciati dai carabinieri

E un 31enne di Arzana finisce nei guai per alcune munizioni

JERZU. Prosegue senza sosta l’attività dei carabinieri delle due compagnie di Jerzu e Lanusei, guidate dai capitani Alessandro D’Auria e Giuseppe De Lisa. I militari facenti capo alla compagnia jerzese, hanno denunciato alla procura della Repubblica di Lanusei, per il reato di truffa in concorso un intero nucleo familiare originario di Quartu. Si tratta di R. G., del 1958, C.D, del 1981 e D. D., di tre anni più giovane.

Dopo la denuncia presentata un anno fa alla stazione di Cardedu, hanno dimostrato come il nucleo familiare, con raggiri, dopo aver concluso con la vittima una compravendita per l’acquisto di diversi capi di bestiame (principalmente ovini), ha evitato di perfezionare il pagamento, consegnando alla vittima solo una piccola parte di quanto inizialmente pattuito. I carabinieri della stazione di Arzana e i “Cacciatori di Sardegna”, nell’ambito dei servizi per la ricerca di armi e munizioni, hanno denunciato un 31enne del posto, pregiudicato, poiché durante una perquisizione eseguita nel suo ovile sono state rinvenute munizioni occultate. (l.cu.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes