Un canto per superare la pandemia

San Teodoro, don Cossu e Paula Haiducii reinterpretano “A mano a mano”

SAN TEODORO. L’originale è di Riccardo Cocciante, s’intitola “A mano a mano” e ha conosciuto anche l’interpretazione di Rino Gaetano. La cover – ispirata al testo-base ma completamente riscritta – s’intitola invece “A mano a mano a Cristo Signore” ed è nata dalla collaborazione e dall’amicizia fra la cantante Paula Haiducii e don Alessandro Cossu, docente di Patrologia all’Istituto Euromediterraneo di Sassari, parroco di San Teodoro. L’iniziativa di re-immaginare, riarrangiare e mettere in rete prima e su cd poi questo piccolo capolavoro della musica pop risale al periodo più grave della pandemia, cioè alla primavera 2020, con l’intento di dare un messaggio di speranza a quanti stavano passando un momento difficile e, allo stesso tempo, dare un messaggio cristiano chiaro: «Possiamo uscire da questo momento solo se ci mettiamo nelle mani di Dio». Il video è stato girato interamente nel comune di San Teodoro, e la chiesetta appartiene all’omonima parrocchia, dedicata a Sant’Andrea apostolo, nella frazione di Montepetrosu. La canzone è stata scelta dalla cantante e il testo è stato riadattato da don Alessandro. Il video è disponibile in rete, su Youtube.

Il cd uscirà a maggio e il ricavato servirà a finanziare una nuova sala musica dell’oratorio “Don Francesco Pala” della chiesa di San Teodoro nonché a ristrutturare l’interno della chiesa stessa che è ormai in gravi condizioni strutturali. Gli arrangiamenti sono di Pinuccio Cossu, alla batteria si esibisce Mattia Curreli, la regia è del duo Gianluca & Alice e la supervisione generale è di Luigino Cossu. Cantano Paula Haiducii e don Alessandro.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes