Turisti picchiati e derubati: a Tortolì è caccia agli aggressori

Quattro persone avrebbero aggredito due tedeschi in vacanza. Avrebbero rubato loro i cellulari e poi sarebbero fuggiti a bordo di un’auto

ARBATAX. Poco prima dell’una della notte fra martedì e ieri, due giovani tedeschi di 19 e 21 anni, in vacanza con le famiglia in una villetta presa in affitto nella zona di Porto Frailis, si sono presentati nella caserma della tenenza della Guardia di finanza di Arbatax, raccontando di essere stati aggrediti e picchiati da quattro persone scese da un’autovettura. Il fatto sarebbe accaduto nelle vicinanze della rotonda che da via Porto Frailis, porta ad Arbatax, in direzione del villaggio Cartiera, alla chiesa parrocchiale di San Giorgio e nella baia di Porto Frailis. I due hanno anche sostenuto che gli aggressori hanno portato via i loro due cellulari di ultima generazione. Mentre invece, non hanno preso i portafogli. È stato richiesto l’intervento di un’autoambulanza che ha trasportato i due giovani vacanzieri tedeschi al Pronto soccorso dell’ospedale Nostra Signora della Mercede di Lanusei, dove sono stati medicati, refertati e dimessi. Il padre di uno dei due ragazzi ieri pomeriggio doveva presentare denuncia contro ignoti. A quanto avrebbero raccontato nella sede della tenenza delle Fiamme gialle i due giovani, provenivano a piedi dalla zona di Arbatax, diretti a casa, nella baia di Porto Frailis.

All’altezza della rotonda, si sarebbero fermati per urinare. Ma proprio allora sarebbe giunta un’auto scura dalla quale sarebbero precipitosamente scese quattro persone, che senza dire niente avrebbero iniziato a colpirli con pugni e calci. I due tedeschi avrebbero cercato di reagire, ma sono stati ben presto sopraffatti. Gli aggressori, secondo quanto raccontato dai turisti agli inquirenti, si sono portati via i loro due telefonini e poi sono scappati a bordo dell’auto scura, facendo perdere le loro tracce. Non avrebbero, però, portato via i portafogli. Pochi minuti dopo l’aggressione, nella zona della rotonda è passata un’auto con due persone a bordo che si sono offerte di accompagnare i due turisti nella caserma della tenenza della Guardia di finanza, a circa 200 metri dal luogo in cui si sarebbe verificato il fatto. Dopo aver sentito la testimonianza dei due turisti, gli agenti hanno acquisito le videoregistrazioni di alcune telecamere della zona per ricostruire la vicenda. Si indaga per lesioni personali e rapina. Gli inquirenti stanno verificando se i due tedeschi possano essere stati in qualche locale prima dell’aggressione, e se possano avere avuto dei battibecchi con qualcuno, anche lungo la strada, prima di fare rientro verso la villetta presa in affitto per trascorrere le vacanze con le loro famiglie.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

WsStaticBoxes WsStaticBoxes