Comune, potenziata la pianta organica

Siniscola. In municipio negli ultimi anni sono stati assunti 32 dipendenti

SINISCOLA. A pochi mesi dal rinnovo del consiglio comunale, la giunta guidata dal sindaco Gian Luigi Farris esprime soddisfazione sul potenziamento degli organici della macchina amministrativa del Comune. A causa di pensionamenti e trasferimenti, negli ultimi anni il numero dei dipendenti comunali si era assottigliato rendendo difficile anche l’ordinaria amministrazione.

«Uno dei nostri obiettivi quando ci siamo insediati cinque anni fa – dice l’assessora al bilancio Paola Pipere – era di puntare sulla qualità degli uffici che abbiamo trovato sottodimensionati, oberati di lavoro, con progetti fermi e procedure rallentate. Nel rispetto dei limiti normativi e finanziari abbiamo colto e sfruttato tutte le possibilità che la legge ci offriva per poter assumere forze nuove – spiega – Grazie alle nuove assunzioni molti progetti e finanziamenti sono stati iniziati e ultimati e molteplici procedimenti avviati. Questo dimostra che l’azione politica non è fatta solo di opere pubbliche. Quest’ultime infatti, sono il risultato di molteplici atti effettuati dietro le quinte, la conclusione di svariati procedimenti che spesso durano anche anni. Tutto questo è possibile solo se gli uffici sono messi nelle condizioni di lavorare, ovvero con forza lavoro e con il giusto numero di dipendenti».

«Il lavoro fatto all’interno degli uffici è propedeutico e fondamentale per avere i risultati – prosegue Paola Pipere – Ecco perché fin da subito abbiamo puntato a potenziare l’organico. In questi anni abbiamo assunto 32 dipendenti di cui 18 a tempo determinato e 14 a tempo indeterminato. Nello specifico, due destinati al servizio risorse finanziarie, dieci destinati ai servizi sociali di cui 1 a tempo indeterminato, due all’ufficio tributi, tre all’urbanistica. Poi due vigili a tempo indeterminato tra cui la figura del comandante. Cinque destinati ai lavori pubblici, nello specifico , due ingegneri, altrettanti elettricisti e un necroforo ed infine altri tre impiegati da destinare al servizio affari generali tutti. Per l’amministrazione questo è un ottimo risultato» conclude la Pipere. «A riprova che si è lavorato per il bene del paese, per offrire maggiore qualità e servizi, sarebbe stato certo più facile lavorare sull’apparenza e avere maggiore visibilità ma abbiamo deciso di impegnarci su un lavoro meno appariscente ma sicuramente utile per mandare avanti la macchina amministrativa del Comune».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes