Bosa deve fare i conti con i disagi dell’ondata di maltempo

BOSA. L’ondata di maltempo che ha colpito l’isola non ha risparmiato la fascia centro occidentale. In molti, in particolare pendolari, l’altro ieri hanno avuto difficoltà nei collegamenti viari sulle...

BOSA. L’ondata di maltempo che ha colpito l’isola non ha risparmiato la fascia centro occidentale. In molti, in particolare pendolari, l’altro ieri hanno avuto difficoltà nei collegamenti viari sulle strade in direzione del Marghine, raggiungibile dalla statale 129 bis, e verso Oristano, sulla statale 292, per la presenza di ghiaccio. In Planargia sono pioggia e grandine a farla da padroni, con qualche problema nella città del Temo, mentre il fiume sale di livello, anche se la situazione resta ampiamente sotto controllo. A Bosa per diverse ore è stata chiusa la via Ginnasio dopo la caduta di alcune pietre dalla facciata di una casa. In mattinata l’Enas ha emanato un bollettino di preallarme per l’aumentare dei livelli delle acque in uscita dai bacini di Villanova Monteleone e Monte Crispu.

Il Centro operativo comunale della Protezione civile ha mobilitato uomini e mezzi di vigili urbani, comitato Croce rossa italiana di Bosa e barracelli per il monitoraggio del fiume e potenziali interventi in caso di necessità, spiega l’assessore competente Federico Ledda. Un vero lunedì nero quello sulle principali strade di collegamento da e per Bosa, il ventinove novembre.

Già di prima mattina tra Suni, Macomer e lo svincolo per la statale 131 in direzione Est, come fra Tresnuraghes, Cuglieri e le borgate marine in direzione Sud, la presenza di una coltre di ghiaccio sulle arterie rende la circolazione quantomeno problematica. Intorno alle otto gli automobilisti riferiscono di alcune auto di traverso all’ingresso ovest di Cuglieri, che costringe ad affrontare la ripida discesa della circonvallazione ai piedi del paese in direzione Oristano, mentre nel tratto in salita diverse auto restano bloccate a bordo strada. Problemi vengono segnalati anche sulla Bosa-Macomer, con difficoltà a raggiungere il centro del Marghine. La provinciale 49 Bosa-Alghero, dove si sono abbattute intense piogge, viene monitorata ed è percorribile, afferma l’assessore comunale Federico Ledda in serata. (al.fa.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes