La Nuova Sardegna

Nuoro

Il caso

Fondi pubblici a Guida Bardi: ora spunta la Film commission

di Paolo Merlini
Fondi pubblici a Guida Bardi: ora spunta la Film commission

«Esperto di relazioni nazionali e internazionali: 31mila euro»

02 marzo 2023
3 MINUTI DI LETTURA





Nuoro Non ci sono solo i 480mila euro stanziati dalla Regione per l’acquisto di un immobile classificato come ultra popolare e valutato ben sei volte il suo valore di mercato, le acquisizioni generose di opere d’arte da parte del Man o le spese personali con i fondi della scuola materna Guiso Gallisai nel calderone dei fondi pubblici utilizzati a piacimento venuti a galla dopo lo scandalo della fondazione San Pietro. È un vaso di Pandora che giorno dopo giorno rivela nuove spese che definire imbarazzanti è poco, e siamo soltanto alla superficie.

L’ultima elargizione pubblica venuta alla luce riguarda ancora una volta Giuliano Guida Bardi, albergatore e opinionista tv e radiofonico. Risale al 2021 ed è stata messa in pagamento l’ottobre scorso con una determina della fondazione Sardegna Film Commission, ente che gode di fondi regionali ed europei, e riguarda un non meglio precisato «Servizio di supporto per le relazioni istituzionali nazionali e internazionali della Fsfc», appunto la film commission. La somma è di 31.200 euro.

Ma in cosa è consistito il supporto di Guida nelle relazioni nazionali e internazionali? «Si è trattato di una collaborazione di un anno – dice Nevina Satta, direttrice del film commission –, già conclusa: è stato referente delle relazioni ministeriali e di istituzioni internazionali (ambasciate, consolati etc), per le attività promozionali e produttive della Film commission in Italia e all'estero». Un abile diplomatico, insomma, una sorta di ambasciatore della Sardegna? Sembra che la proposta di Guida, che lo ha portato ad aggiudicarsi il bando, fosse legata al bisogno di “strutturare” da parte della Film commission l’accesso alle aree militari dismesse o in disuso. Per questo all’ente era necessaria «una figura che con le competenze normative ed amministrative potesse tracciare il percorso documentale più completo ed efficace per le pertinenze, le aree di competenze per i permessi etc. Chiaramente la guerra in Ucraina ha cambiato drasticamente lo scenario e le aree militari sono per ora inaccessibili alle produzioni», dice Satta.

Ma tornando alle competenze, da dove derivano? «Guida Bardi in Regione Sardegna, oltre alle competenze legate al mondo dei media tradizionali e alle reazioni istituzionali, ha competenze amministrative (ha collaborato con il Centro Regionale di Programmazione per anni), ed è stato delegato a Roma in diversi ministeri (tra cui interno e presidenza)», dice ancora Satta. Ma non faceva l’albergatore? Peccato che un curriculum di Guida in cui avere conferma di questa intensa esperienza in relazioni politiche di alto livello, ma anche di una semplice laurea in materia, non si trovi manco a pagarlo. Ma tant’è. Risulta invece che era stato condannato per peculato in primo grado, sentenza poi parzialmente riformata nei successivi gradi di giudizio sino all’estinzione per prescrizione, per il caso Cisi, il Centro internazionale di studi imprenditoriali, ente di cui Guida era segretario all’epoca della collaborazione con la Regione. E la condanna della Corte dei conti a restituire all’erario 20mila euro per i rimborsi percepiti da presidente della scuola materna Guiso Gallisai. Un esempio a caso: acquisto di carta da lettere e biglietti da visita Pineider per 700 euro, questi ultimi recanti lo stemma dell’Ordine equestre del santo sepolcro di Gerusalemme, un vassoio d’argento e quattro cravatte griffate. Lo stile, prima di tutto.

In Primo Piano
Tribunale

Uccise i suoceri a Porto Torres, il pm chiede l’ergastolo per Fulvio Baule: «Ha agito con crudeltà»

di Nadia Cossu
Le nostre iniziative