La Nuova Sardegna

Nuoro

Corso Vittorio Emanuele

Riapre l’unica edicola in attività a Silanus, iniziativa di un giovane imprenditore

di Tore Cossu
Riapre l’unica edicola in attività a Silanus, iniziativa di un giovane imprenditore

Costantino Dulcetta, 23 anni: «Il nostro è un presidio di socialità, un punto di riferimento»

09 agosto 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Silanus Dopo un anno di assenza riapre l'edicola, l’unica del paese. Una buona notizia per i lettori che da domani (giovedì 10 agosto) potranno riacquistare i quotidiani (e non solo) nella nuova edicola che verrà inaugurata oggi, mercoledì, alle 17. L'iniziativa è di un giovane, coraggioso e intraprendente del paese (Costantino Dulcetta, 23 anni) che ha deciso di aprire l'attività e rendere un ulteriore servizio ai cittadini.

Il negozio è situato in Corso Vittorio Emanuele, in un punto strategico e centrale, a due passi dal municipio, dall'agenzia del Banco di Sardegna e dalle varie attività commerciali che sono presenti nella zona. Nella rivendita gestita da Costantino Dulcetta da ora in poi sarà possibile acquistare non solo i quotidiani regionali e nazionali, ma anche libri, riviste, figurine, giochi per bambini, materiale per la scuola e tanto altro.

Una decisione accolta con positività dalla popolazione che va in controtendenza con quanto sta accadendo altrove dove, a causa della crisi che ha colpito il commercio in generale e le edicole in modo particolare, si registra un continuo abbassamento di saracinesche. Anche le edicole negli ultimi anni non sono rimaste immuni ai venti di crisi.

Le rivendite dei giornali sono scomparse nel 25% dei comuni italiani. Negli ultimi due anni in Italia hanno chiuso i battenti 1300 edicole (attualmente quelle in attività sono circa 12000). «Il nostro è un presidio di socialità – dice il nuovo edicolante di Silanus – l'edicola è un punto di riferimento per la comunità. Spero di riuscire nell'impresa».

A Silanus hanno sempre operato due edicole. Qualche anno fa una rivendita ha chiuso definitivamente i battenti mentre l'altra ha deciso di riqualificarsi e puntare tutto sull'arte floreale e abbandonare la vednita dei quotidiani. Il paese per quasi un anno è rimasto privo dell'edicola e i lettori sono stati costretti a spostarsi verso i centri del circondario per acquistare quotidiani e riviste. Ora il servizio riparte in loco e Costantino Dulcetta è pronto ad accogliere i lettori a braccia aperte. Oggi il taglio del nastro con tanto di rinfresco per tutti. E tanti auguri da parte di tutti.


 

In Primo Piano
Scuola

Meno studenti nell’isola, cresce la percentuale di alunni disabili: sono il 5 per cento del totale

di Silvia Sanna
Le nostre iniziative