La Nuova Sardegna

Nuoro

La tragedia

Incidente sul lavoro, un imprenditore edile di Arzana di 52 anni muore in Messico

Incidente sul lavoro, un imprenditore edile di Arzana di 52 anni muore in Messico

L’uomo è caduto dal tetto di un capannone. Lascia la moglie e tre figli

22 settembre 2023
2 MINUTI DI LETTURA





Arzana «Oggi è una giornata tristissima per tutta la comunità arzanese. La morte avvenuta in Messico del nostro compaesano Mariano Piras, di 52 anni, ci ha colpiti nel profondo, era un grande lavoratore, che qui in paese aveva una propria impresa. Ma un decina di anni fa, in seguito all’inizio della grande crisi dell’edilizia, era stato costretto a chiudere e ad andare a lavorare nel nord Italia e anche all’estero per conto di una grande società. Lascia la moglie e tre figli, il più grande ha circa 14 anni».

Il sindaco di Arzana, Angelo Stochino, ricorda ancora la figura del 52enne morto, pare dopo essere caduto da poco meno di 9 metri di altezza mentre lavorava in un capannone in Messico. «Era una persona buona, solare, e sempre gentile con tutti – prosegue il primo cittadino - e ora attendiamo di capire cosa sia successo. Un suo fratello che sta qui ad Arzana è partito per la città di Apizaco (nello stato di Tiaxcala), in Messico, nel cui territorio si è registrato l’incidente mortale sul lavoro. Un altro fratello di Mariano Piras, che lavora nel nord Italia, ha fatto lo stesso. Siamo in contatto con loro e domani dovrebbero darci notizie su quanto accaduto. Siamo vicini alla sua famiglia, che piange un grande e onesto uomo e lavoratore».

Anche Raffaele Sestu, storico medico di base di Arzana, è rimasto di stucco nell’apprendere la notizia della morte dell’elettricista, avvenuta nella zona della città di Apizaco in Messico. «Ricordo bene - sottolinea Sestu - sia lui che tutta la sua famiglia. Brava gente, tutti grandi lavoratori e disponibili verso chiunque. Arzana piange per questo suo figlio morto lontano mentre era al lavoro. Ci stringiamo alla moglie, ai figli, e a tutti gli altri familiari». (l.cu.)

In Primo Piano
Viaggi da incubo

Napoli-Olbia cancellato, il racconto di un passeggero: «Abbandonati da easy Jet senza assistenza»

di Serena Lullia

Video

Il sindaco di Sassari Giuseppe Mascia a tutto campo: ecco l'anticipazione dell'intervista alla Nuova Sardegna

Le nostre iniziative