La Nuova Sardegna

Nuoro

Sanità

Nuoro, primo intervento all’ospedale San Francesco per il trattamento delle sincopi

di Luciano Piras

	Da sinistra: Francesca Alba, Enrico Mura, Ermenegildo De Ruvo e Mauro Pisano
Da sinistra: Francesca Alba, Enrico Mura, Ermenegildo De Ruvo e Mauro Pisano

Missione compiuta in Cardiologia: la paziente ha 17 anni ed è già a casa

09 maggio 2024
2 MINUTI DI LETTURA





Nuoro Missione compiuta: il primo intervento di cardioneuroablazione per le sincopi neuromediate eseguito all’ospedale San Francesco è andato bene. La paziente sottoposta a questa innovativa procedura è una ragazza di 17 anni, che ora ha davanti a se un futuro certamente migliore. Sono pochissimi i centri in Italia a eseguire questo tipo di trattamento per un disturbo che può condizionare in modo sostanziale la vita di alcuni pazienti. La sincope cardioinibitoria è una perdita di coscienza dovuta a un rallentamento eccessivo del battito cardiaco, causato da un improvviso aumento del tono del cosiddetto “nervo vago” sul cuore. L’intervento, eseguito da un’équipe arricchita dalla presenza di uno dei massimi esperti di questa terapia, il dottor Ermenegildo De Ruvo, arrivato appositamente da Roma, è stato portato a termine senza complicanze e con dimissione della paziente nel giorno successivo. Nel team che ha operato in sala, anche la ingegnera biomedica Francesca Alba.

La cardiologia di Nuoro continua così a ricercare innovazione e a migliorare la qualità assistenziale, pur in presenza di gravi carenze di personale all’interno dell’azienda. Mauro Pisano, direttore della Cardiologia e Utic e del dipartimento di Area medica rimarca l’obiettivo di fornire alla popolazione i mezzi per raggiungere elevati standard di cura senza doversi recare extra-regione, richiedendo i mezzi umani e professionali per perseguire questo obiettivo. Sulla stessa linea, Enrico Mura, direttore della Cardiologia interventistica che rilancia sul desiderio di implementare terapie sempre più innovative e ricercate per intercettare i tanti pazienti che ancora si affidano ai centri della penisola per interventi che vengono ormai eseguiti di routine nell’ospedale San Francesco. Per fine mese è prevista una sessione di interventi aperta a tutti gli elettrofisiologie della regione, con il dottor Francesco Solimene, uno dei più importanti aritmologi del panorama internazionale, con il quale la cardiologia nuorese ha intrapreso solidi rapporti di collaborazione.

In Primo Piano
Il focus

Top 1000: aziende più forti, il personale la vera ricchezza

di Serena Lullia
Le nostre iniziative