Olbia, dependance nella megavilla: Fedele Sanciu denunciato per abusi edilizi

Le volumetrie previste per il “piano casa” hanno messo nei guai l’ex senatore del Pdl ora in quota Forza Italia e attuale commissario dell’Autorità portuale. L’esponente politico avrebbe trasformato un piano terra attiguo alla villa in una dependance abitabile

OLBIA. Le volumetrie previste per il “piano casa” hanno messo nei guai Fedele Sanciu, ex senatore del Pdl ora tornato in Forza Italia e attuale commissario dell’Autorità portuale di Olbia. L’esponente politico è stato denunciato dagli uomini del corpo di vigilanza ambientale della Regione per abusi edilizi commessi nella sua mega-villa di Lattalai, all’estrema periferia di Olbia. Fedele Sanciu, prendendo al volo l’occasione del secondo Piano casa varato dalla Regione chiese di poter trasformare un piano terra attiguo alla villa e originariamente sorto come locale per il trattamento e la trasformazione di carni – una macelleria e salumeria artigianale a uso familiare –, in una dependance abitabile. Nulla di più regolare, stando alla richiesta, ma la sorpresa è arrivata quando, nel corso dell’ispezione, gli uomini della stazione forestale di Olbia si sono trovati davanti anziché celle frigo, ganci e banconi per disossare maiali, un ampio salone, camere da letto, una cucina, due bagni e diversi disimpegni. Tutto realizzato senza che fosse preventivamente autorizzato l’indispensabile cambio di destinazione d’uso, oltre all’aumento di volumetrie.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes