La Nuova Sardegna

Olbia

Sei nuovi dirigenti per le scuole galluresi

Sei nuovi dirigenti per le scuole galluresi

Cinque guideranno istituti comprensivi, uno il Dettori. E il De Andrè conserva la sua autonomia

31 agosto 2014
2 MINUTI DI LETTURA





TEMPIO. Sei dirigenti scolastici (quelli che una volta più semplicemente venivano chiamati “presidi”) per altrettante scuole galluresi.

Sarà questa una delle novità maggiori per il nuovo anno scolastico ormai alle porte. Sei dirigenti scolastici per ricoprire sedi diventate vacanti per il trasferimento ad altra scuola o il pensionamento dei vecchi titolari. Un segnale positivo, perché la stabilità è nel mondo della scuola una condizione fondamentale. I sei neo dirigenti, in lista d’attesa da più di un anno, sono stati immessi nel loro nuovo ruolo dalle graduatorie dell’ultimo concorso. I nuovi ds andranno a gestire 5 Istituti comprensivi e un liceo. I comprensivi sono quelli di Aggius, Calangianus, Olbia, Budoni e La Maddalena. Il liceo è il “Dettori” di Tempio. Il nuovo dirigente del liceo tempiese è Giuseppe Ennas, 56 anni, docente di filosofia, con una grande esperienza in mansioni direttive per conto della Direzione Scolastica Regionale. Della pattuglia dei neoassunti fanno parte anche Paolo Zentile (Ic di Aggius), Pinuccia Mura (Calangianus), Franca Fara (Olbia), Daniele Taras (Budoni) e Donatella Arzedi (La Maddalena). Li attende un compito non facile, in un momento della vita della scuola italiana che molti considerano cruciale. Saranno, in parole povere, i destinatari della “riforma epocale” di cui il governo Renzi dovrebbe, a giorni, rivelare finalmente le linee direttive. In quest’ottica va allora probabilmente letto il messaggio di auguri che Maria Giovanna Oggiano, segretario generale della Cisl Scuola, ha rivolto alla nuova leva di dirigenti delle scuole sarde.

«Esprimiamo ai neo dirigenti - ha dichiarato la sindacalista - i migliori auguri di buon lavoro, auspicando per tutti loro una carriera ricca di soddisfazioni e risultati importanti per le scuole che andranno a dirigere”. Un altro dato che conferma il quadro di una generale stabilità (almeno per quanto riguarda gli assetti dirigenziali) è la riattribuzione al Liceo “De André” della sua piena autonomia. Ha colto felicemente nel segno la scelta di estendere l’offerta formativa della scuola ai detenuti del carcere di Nuchis. I nuovi numeri hanno così riequilibrato i parametri, facendo di nuovo dell’Artistico una scuola con un ds tutto suo. A gestire il nuovo corso del De André sarà Maria Chiara Demuro, una riconferma che rende ancor più stabile il quadro delle dirigenze scolastiche in Gallura. (g.pu.)

In Primo Piano
L’intervista

L’assessore regionale Franco Cuccureddu: «Possiamo vivere di turismo e senza abbassare i prezzi, inutile puntare solo su presenze e grossi numeri»

di Luigi Soriga
Le nostre iniziative