Sulla spiaggia pedana disabili ma solo a metà

ARZACHENA. Abbattimento delle barriere architettoniche a metà. La pedana che consente l’accesso al mare ai disabili è stata posizionata sulla spiaggia nel cuore di Cannigione, ma sull’arenile manca...

ARZACHENA. Abbattimento delle barriere architettoniche a metà. La pedana che consente l’accesso al mare ai disabili è stata posizionata sulla spiaggia nel cuore di Cannigione, ma sull’arenile manca lo scivolo d’uscita. Inevitabili le polemiche dei fruitori. «Di fatto è come se ci fosse una barriera architettonica», commenta Giacomina Satta. La donna, che vive a Luras, da anni trascorre l'estate con il figlio nella casa delle vacanze a Cannigione. «Premetto che ringrazio molto l’amministrazione per questo intervento, è un bel lavoro – spiega la donna -. Mi aspettavo però che fosse completato. Vengo in questa frazione da 38 anni, ci sto molto volentieri, così come mio figlio Miki, lui ama molto il mare. Solo che mentre c'è lo scivolo d'ingresso alla pedana non è stato ancora posizionato quello d'uscita. Di fatto è un intervento a metà».

La signora racconta di aver segnalato il problema in Comune già da un po' di tempo, ma di essere ancora in attesa. «Ho parlato col sindaco e con alcuni impiegati – dice –. Ho fatto presente che è un grande disagio per coloro che sono costretti a muoversi su una sedie a rotelle così come per chi li accompagna. Purtroppo, a oggi, la situazione è ancora irrisolta. Eppure mi avevano detto che avrebbero provveduto al più presto. In questo modo si completerebbe l’intervento di restyling di tutta l'area di Cannigione, il Comune in tal senso ha realizzato un bel progetto. La spiaggia del paese però, ripeto, deve essere accessibile a tutti». (w.b.)

WsStaticBoxes

Necrologie

WsStaticBoxes