La Nuova Sardegna

Olbia

il referendum

Il Movimento 5 Stelle dice no, in piazza anche i parlamentari

Il Movimento 5 Stelle dice no, in piazza anche i parlamentari

OLBIA. Continua la campagna di informazione e sensibilizzazione del Movimento 5 Stelle sul fronte del no alla riforma della Costituzione e alle modifiche della legge elettorale. Dopo i gazebo in...

24 agosto 2016
2 MINUTI DI LETTURA





OLBIA. Continua la campagna di informazione e sensibilizzazione del Movimento 5 Stelle sul fronte del no alla riforma della Costituzione e alle modifiche della legge elettorale. Dopo i gazebo in viale Aldo Moro, ieri la campagna è entrata nel vivo e a Olbia sono sbarcati ben tre parlamentari: i senatori Paola Taverna e Roberto Cotti e il deputato Stefano Vignaroli, che hanno incontrato i cittadini in piazza Matteotti. Con loro anche i consiglieri comunali Maria Teresa Piccinnu e Roberto Ferinaio. Al termine dell’incontro-dibattito in piazza il gruppo M5S si è trasferito al Cafè Terranoa in via Nanni.

A ottobre gli italiani saranno chiamati a votare un referendum costituzionale per approvare o respingere la riforma della Costituzione che porta il nome del ministro Maria Elena Boschi, promotrice insieme al governo di Matteo Renzi. La riforma è stata approvata in doppia lettura da camera e senato e ora dovrà passare al vaglio dei cittadini

Il Movimento 5 Stelle è tra i più attivi in città a sostenere il fronte del no nella campagna referendaria. Nelle scorse settimane, gli attivisti e i consiglieri comunali hanno incontrato i cittadini nel gazebo installato il sabato mattina in viale Aldo Moro, all’angolo con via Poletti, dove si svolge il tradizionale mercatino ambulante. In tutte le occasioni sono stati distribuiti materiale informativo sulle ragioni del no al referendum costituzionale e i moduli per la raccolta delle firme.

In Primo Piano
Tragedia nella notte

Investe un gregge, scende dall’auto e viene travolto da un’auto pirata: muore un 62enne

Le nostre iniziative