“Visioni di Gallura”, sfida a colpi di scatti

TEMPIO. S'intitola "Visioni di Gallura" il concorso fotografico organizzato da Gallura da Valorizzare con la partecipazione di "Enoteca Evigneto" e "Bolmea". Il premio, riservato a fotografi non...

TEMPIO. S'intitola "Visioni di Gallura" il concorso fotografico organizzato da Gallura da Valorizzare con la partecipazione di "Enoteca Evigneto" e "Bolmea". Il premio, riservato a fotografi non professionisti, nasce con lo scopo di far conoscere i paesaggi ambientali, naturalistici, urbani ed etnoantropologici del territorio dei Comuni della Gallura interna.

Le foto dovranno rappresentare la visione che l'autore ha del territorio dei Comuni che disegnano la geografia della rete GdV attraverso un'interpretazione dei paesaggi, rendendo riconoscibili i caratteri e i tratti tipici del territorio e delle sue genti. Potranno essere presentate due foto per partecipante, scattate in località diverse e con un titolo significativo. Le foto dovranno essere scattate all'interno del territorio dei Comuni che fanno parte di Gdv: Aggius, Berchidda, Bortigiadas, Calangianus, Luras, Luogosanto, Oschiri, Sant'Antonio di Gallura, Telti e Tempio. Il regolamento ammette una post produzione adeguata (luminosità, contrasti), ma non il foto ritocco. La procedura di iscrizione online rimarrà aperta sino al 14 maggio 2017. Entro 5 giorni dall'avvenuta iscrizione al concorso con allegate le due fotografie digitali attraverso il modulo online, i candidati dovranno poi provvedere a inoltrare una copia stampata e in busta chiusa all'indirizzo dell'associazione. Dovranno essere osservati determinati requisiti formali: le stampe rigorosamente su carta fotografica dovranno avere dimensioni 20x30 cm e riportare sul retro titolo e dati dell'autore, anno e luogo di realizzazione. Verranno accettate solo le immagini stampate su carta fotografica. Per l'invio attraverso il sito, le foto dovranno essere presentate in formato jpeg per Windows, avere una risoluzione massima di 1.920 pixel nel lato lungo e un peso massimo di 1500 Kbyte.

Per chi non è socio di GdV la quota di partecipazione è fissata in 20 euro. A esaminare la qualità delle foto sarà una giuria di cui verrà resa nota prossimamente la composizione. È previsto anche un sistema di votazione online. Ci sarà, quindi, un voto popolare, che si sommerà a quello della giuria tecnica. Per le prime 3 opere classificate è previsto un montepremi in denaro pari a mille euro. È possibile l'attribuzione di altri riconoscimenti. La giuria selezionerà 150 opere che saranno esposte sabato 17 giugno 2017, giorno della premiazione, presso il Museo del Sughero di Calangianus. Seguirà una mostra nello Spazio Faber di Tempio. Le stesse opere saranno pubblicate nel sito ufficiale dell'associazione www.galluradavalorizzare.com, dove è già possibile scaricare il bando e ricavare tutte le informazioni necessarie ai fini dell'iscrizione. Durante l'estate le foto selezionate saranno esposte in modo itinerante in diverse località turistiche dell'isola. (g.pu.)

WsStaticBoxes WsStaticBoxes