Incendi, il maestrale complica le operazioni di spegnimento in Gallura: 1000 evacuati

L'incendio di San Teodoro visto dal campanile della chiesa. La foto è del parroco don Alessandro Cossu

È aumentato il numero delle persone evacuate nella zona turistica tra San Teodoro e Budoni. Con il calare del sole i mezzi aerei si sono fermati e la situazione è destinata ad aggravarsi: è prevista una nuova giornata di bollino rosso per la Gallura

OLBIA. Aumenta il numero delle persone evacuate a causa dell'incendio divampato questo pomeriggio dalla frazione di Berruiles, vicino a Budoni, e dalla periferia di San Teodoro. In almeno mille sono stati costretti a lasciare le proprie abitazioni nelle frazioni di Lodduì, Birgalavò, Malamurì ma anche alle porte di San Teodoro. Ne danno notizia i carabinieri di Nuoro che in serata hanno diramato i dati ufficiali. La zona tra San Teodoro e Budoni è attualmente popolata da circa 80 mila persone.

Con il calare del sole i mezzi aerei si sono fermati e l'emergenza non è cessata perché, secondo le previsioni, il vento non diminuirà la sua forza e domani sarà una nuova giornata di bollino rosso per la Gallura.

Nel frattempo, si complicano le operazioni di spegnimento del fuoco ad Alà dei Sardi tanto che, in un primo momento, si è parlato anche di incendio incontrollabile. La raffiche di maestrale, il caldo e le difficoltà di agire in una zona impervia stanno rendendo gli interventi difficili e rischiosi per tutte le forze in campo. Sul posto le squadre dei vigili del fuoco di Sassari, Ozieri e Olbia.

Purtroppo nel tardo pomeriggio le fiamme si sono estese a raggera rendendo meno incisiva l'efficacia dei lanci d'acqua da parte dei Canadair e degli elicotteri. Il fuoco si muove verso Padru e le sue frazioni, mandando in fumo ettari di pregiati boschi, patrimonio di ingente valore naturalistico.

«La situazione è molto difficile - conferma Graziano Nudda, capo della Protezione civile regionale - a causa del forte vento che soffia alla velocità di 20 nodi e che non accenna a placarsi. Ha operato anche il Super Puma, il mezzo aereo capace di scaricare 4500 litri di acqua ad ogni lancio».

WsStaticBoxes WsStaticBoxes