Processo per l'alluvione del 2013: tutti assolti

Tempio, la sentenza dopo alcune ore di camera di consiglio: per Giovannelli e Ragnedda erano stati sollecitati tre anni

TEMPIO. Tutti assolti. E' finito così il processo di primo grado per l'alluvione del 2013 che aveva causato in Gallura  10 morti (6 a Olbia e 4 ad Arzachena) oltre ai tre precipitati con l'auto a Monte Pino. La sentenza è stata letta dal presidente del tribunale Gemma Cucca.

Il processo a Tempio

Il pm Fiordalisi  aveva sollecitato  tre anni e sei mesi per il sindaco di Olbia e Arzachena, Gianni Giovannelli, tre anni per il primo cittadino di Arzachena, Alberto Ragnedda, 3 anni al capo della Protezione civile di Olbia, Giuseppe Budroni, e 3 anni e 10 mesi per il capo dell'ufficio tecnico dello stesso Comune, Antonello Zanda. Richiesta di assoluzione invece per un altro dirigente comunale olbiese, Gabriella Palermo, e per il dirigente della ex Provincia Olbia-Tempio, Federico Ceruti Ferrarese.

Reazioni rabbiose fra i parenti delle vittime presenti in aula dopo la lettura della sentenza. "Vergogna, avete questi morti sulla coscienza" hanno urlato alcuni all'indirizzo degli imputati presenti in aula.

WsStaticBoxes WsStaticBoxes